Di Battista su FB paragona “i selfie con una canna in mano” ai gay volgarmente trasgressivi ai Pride. Piovono critiche

Di Battista paragona selfie con spinelli al gay pride

Abbiamo scritto una settimana fa della lettera aperta di 100 parlamentari (in buona parte del M5S ma anche della maggioranza) a Giuseppe Conte per sensibilizzare il Presidente a riportare il dibattito sulla legalizzazione della cannabis durante gli Stati Generali.

Quest’oggi l’ex deputato grillino Alessandro Di Battista è intervenuto su Facebook sul tema del proibizionismo e sulla opportunità della “regolamentazione della produzione e della vendita della cannabis”.

Un intervento molto lungo, che ha fatto discutere specialmente per l’incipit, con il discutibile paragone tra partecipanti al gay pride e giovani che si fanno “i selfie con una canna in mano”.

Su Twitter, sono piovuti i messaggi di critica.

Di seguito, ve ne proponiamo alcuni:

L’hashtag #DiBattista è diventato di tendenza su Twitter, ma non certo per esprimere supporto all’ex parlamentare grillino.