Scomparsa Maddie McCann, il principale sospettato potrebbe farla franca: ecco perché

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:13

Christian Brueckner

Christian Brueckner, attualmente detenuto in Germania, è oramai il principale indiziato della scomparsa Madeleine McCann, ma non potrà essere accusato ufficialmente

Un nuovo colpo di scena nella vicenda di Madeleine McCann, la bambina sparita all’età di 3 anni la sera del 3 maggio 2007 durante una vacanza con i genitori a Praia da Luz, in Portogallo. Dopo una serie di ipotesi sulla sua presunta nuova vita in Germania, arriva l’elemento giudiziario di maggiore importanza nel caso, ma che, purtroppo, potrebbe non essere portato avanti nelle indagini: il nuovo principale sospettato della scomparsa della bambina non potrà essere accusato nonostante la presenza di numerose prove concrete e fattuali a suo carico.

I sospetti dei procuratori su un pedofilo tedesco, che potrebbe farla franca

La polizia che sta conducendo le indagini ritiene che Christian Brueckner, attualmente detenuto in Germania, fosse presente a Praia da Luz, dove Maddie è stata vista l’ultima volta viva quando scomparve. Sulla testa di Brueckner pesano due condanne per reati a sfondo sessuale ai danni di alcune bambine. Nonostante le prove attualmente in mano ai procuratori, che potrebbero portare ad una svolta effettiva nel caso, esse non sono sufficienti per accusare l’uomo della scomparsa, o eventuale omicidio, di Maddie. 

La falsa lettera sulla morte di Maddie

I genitori della piccola Maddie non riescono a trovare pace: oltre al dolore che continuano a vivere per la scomparsa della figlia e le lunghissime indagini in corso da oramai più di dieci anni, ad aggravare la situazione sono le false notizie riportate dai media, che non fanno altro che creano ulteriore confusione in un caso già di per sé difficilissimo da portare avanti. Hans Christian Wolters, un procuratore tedesco, ha persino affermato di avere “prove concrete” del fatto che Maddie fosse morta. Nonostante le affermazioni rilasciate da Wolters, i genitori di Maddie, Kate e Gerry McCann, negarono di essere stati informati dalla polizia tedesca che la loro figlia fosse morta: “Da quando la polizia ha lanciato i recenti appelli riguardo alla scomparsa di Madeleine, ci sono state molte storie inesatte riportate dai media. La notizia ampiamente diffusa secondo cui abbiamo ricevuto una lettera dalle autorità tedesche in cui si afferma che ci sono prove della morte di Madeleine, è falsa. Come molte storie non comprovate da parte dei media, questo ha causato ansia inutile ad amici e parenti, oltre ad aver nuovamente sconvolto la nostra vita”.

maddie e i genitori

Leggi anche -> Caso Madeleine McCann: la tecnologia porta ad una svolta nelle indagini?

Leggi anche -> Madeleine McCann è “viva e vegeta” e si troverebbe in Germania. Le rivelazioni di una sensitiva

Leggi anche ->

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!