Lite furibonda a Dritto e Rovescio, Mario Adinolfi attacca Vladimir Luxuria: “Bigotto totalitario”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:35
Mario Adinolfi e Vladimir Luxuria
Lite furibonda a Dritto e Rovescio tra Mario Adinolfi e Vladimir Luxuria

Baraonda alla trasmissione ‘Dritto e Rovescio’ su Rete 4: scontro tra Mario Adinolfi e Vladimir Luxuria

Furioso scontro tra il giornalista Mario Adinolfi e l’opinionista Vladimir Luxuria al programma ‘Dritto e Rovescio’, in onda su Rete 4.

Sono volate parole grosse tra i due, nell’imbarazzo più totale del conduttore Paolo De Debbio: ma cosa ha fatto innescare l’ira di Adinolfi?

Dritto e Rovescio, le cause della lite tra Adinolfi e Luxuria

Una serata molto movimentata quella di ieri sera, giovedì 25 giugno, nello studio della trasmissione ‘Dritto e Rovescio. Durante il talk show condotto da Paolo Del Debbio succede qualcosa di inatteso, che fa esplodere l’ira del giornalista e politico Mario Adinolfi.

LEGGI ANCHE -> Belen ricorda la lite con Luxuria: Rivedendo i gesti e i modi mi sono imbarazzata VIDEO

Cosa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e l’ira di Adinolfi? Nella puntata del giovedì si parlava di una storia di un gay che ha cambiato e ha voluto mettere su famiglia. In quell’occasione Valdimir Luxuria, ospite in studio, ha cominciato a commentare in maniera intollerante (secondo Adinolfi) il fatto accaduto.

Adinolfi vs Luxuria: “Bigotto totalitario”

Successivamente, dopo un servizio reputato da Adinolfi contro don Mirco Bianchi, l’ex parlamentare ha cominciato a regalare commenti non troppo positivi. Il giornalista non ci ha più visto e ha sbottato contro Luxuria definendolo un “bigotto totalitario”.

LEGGI ANCHE -> Suicidio assistito, la rabbia di Adinolfi: Sono assassini, Cappato andava punito

Adinolfi è chiaro e lampante con l’ex concorrente dell’Isola dei Famosi: “Perchè se si aggredisce un omosessuale si deve essere puniti in maniera pesante, rispetto a chi dovesse aggredire me con il termine ciccione di m….?” In studio il gelo più totale con il giornalista che ha continuato via Facebook il dibattito ribadendo che Luxuria è una privilegiata.

Riccardo Aprosio

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!