Coronavirus, Sileri: “Mai contagio zero. Non come la Spagnola ma ci saranno nuovi focolai”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:39

Sileri sulla pandemia di covidSecondo il viceministro alla Salute Sileri il Coronavirus non si comporterà come la Spagnola, ma ci saranno nuovi focolai ed è improbabile che si arrivi al contagio zero

È decisamente improbabile che possa verificarsi una seconda ondata devastante sulla scia di quanto accaduto con la Spagnola ma non bisogna abbassare la guardia perchè di qui a ottobre potrebbero svilupparsi numerosi focolai di Covid. A sottolinearlo è il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri che, nel corso di un’intervista al Corriere della Sera, ha dichiarato: “ci saranno nuovi focolai di Coronavirus, ma adesso sappiamo cosa fare”. Parole che lasciano intendere come sia necessario, ora più che mai, mantenere alta l’attenzione a cominciare dai comportamenti individuali ma anche intervenire alle prime avvisaglie di un focolaio con test sierologici e tamponi a tappeto, così da circoscriverlo in tempi rapidi ed evitare una sua rapida espansione. Sileri ha sottolineato che “quello che è stato fatto in Italia ha funzionato e continuerà a funzionare. Basta usare il buon senso e indossare la mascherina. Però al minimo segnale d’allarme, un colpo di tosse con febbre, restiamo a casa e chiamiamo il medico”.

Sileri, nessun contagio zero fino al vaccino

Sileri è scettico sulla possibilità che l’Italia possa diventare Covid-free: “Il contagio zero – ha spiegato – non ci sarà mai fino all’arrivo del vaccino”. Spiegando che “vincere la battaglia col virus non significa eliminarlo. Vuole dire passare da un’ondata violenta ad una fase di controllo”. Infine in merito al paragone con la Spagnola che nella sua seconda ondata autunnale provocò milioni di vittime, Sileri ha sottolineato:
“La Spagnola tornò in autunno facendo una strage ma era una situazione ben diversa. Mancavano cure e servizi sanitari. Francamente faccio fatica a ipotizzare un’ondata così travolgente”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!