Coronavirus, coppia batte il Covid-19: lei era rimasta incinta dopo aver sconfitto il cancro. La loro bambina è sopravvissuta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:40

Kate Foxall, malata di cancro, è riuscita a sconfiggere la malattia, il Coronavirus e a dare alla luce la  seconda figlia avuto dal marito Daniel. Anche lui è stato colpito dal Covid-19

Una storia bellissima, che ha davvero del miracoloso, arriva dall’Inghilterra e ci fa scoprire come- anche nel bel mezzo di una pandemia- qualcuno abbia potuto sorridere alla vita. O tornare a farlo, esattamente come è accaduto a Kate Foxall e a suo marito Daniel. Kate è una giovane mamma di 36 anni che svolge la professione di infermiera e che un bel giorno ha scoperto di essere affetta di cancro al seno. Ha combattuto coraggiosamente, per quattro anni, fino a quando i medici e hanno confermato che il pericolo era ormai alle spalle. Felicità, questa, che si è amplificata a dismisura quando Kate ha scoperto di essere incinta della sua seconda figlia (la coppia aveva già una bambina), contro ogni pronostico dei medici che pensavano non potesse più procreare a causa delle cure invasive sopportate.

Durante il lockdown questa felicità ritrovata ha rischiato di essere nuovamente distrutta e, stavolta, dal Coronavirus. Kate, in gravidanza, ha lavorato in terapia intensiva e qui è risultata positiva al Covid-19. Questo è accaduto quando mancavano solo due settimane al suo parto. La stessa sorte è toccata al 37enne Daniel Bundy, anche lui contagiato, e alla bimba che Kate portava in grembo. Il Mirror ci racconta le varie fasi delle difficoltà che la famiglia ha dovuto superare prima di poter vivere un lieto fine: oggi Kate e Daniel stanno bene e vivono felici insieme ai loro figli.

Donna partorisce dopo aver avuto cancro e Coronavirus: la miracolosa storia di Kate Foxall, del marito Daniel Bundy e della piccola Ostara

Ho il mio miracolo”. Ogni figlio, per una madre, è un miracolo e certamente Kate Foxall (36 anni) è una madre che non fa eccezione. Il miracolo in questione si chiama Ostara e ha pochissimi mesi di vita perché la piccola è nata proprio durante il lockdown. In realtà, andando a esaminare a fondo tutte le circostanze che hanno preceduto il concepimento della piccola e quelle che si sono verificate al momento della sua nascita, le parole di Kate sono state forse leggermente riduttive.

Gli eventi miracolosi che la donna ha avuto modo di vivere sono almeno tre. Per prima cosa, a 32 anni Kate ha ricevuto una diagnosi terribile: la donna ha scoperto di essere affetta da tumore al seno. Dopo quattro anni di cure, fortunatamente, la donna ha saputo che probabilmente non avrebbe potuto più avere figli. Ma la lotta più importante (quella per la salvezza) era stata vinta. Ed eccolo arrivare, a sorpresa, il secondo miracolo che la vita aveva in serbo per Kate e per suo marito Daniel: dopo aver saputo della sua guarigione, Kate- che lavora in terapia intensiva come infermiera- è riuscita a rimanere incinta. Tutto è bene quel che finisce bene? Non esattamente perché a turbare questa super felicità ci ha penato l’arrivo del Coronavirus.

Donna partorisce dopo aver avuto cancro e Coronavirus: la bimba è risultata negativa

Kate ha contratto il Coronavirus quando mancavano solo due settimane al parto. La malattia si è manifestata, nella donna, con febbre alta, tosse persistente e perdita del gusto e dell’olfatto. Anche il marito Daniel lavora in ospedale e anche lui è risultato positivo al Covid-19. Si è messo in autoisolamento nel momento in cui si  reso conto di non percepire più odori e sapori.

La paura più grande, però, era per la bimba che Kate portava in grembo: si sarebbe ammalata pure lei? I timori dei due genitori, per fortuna, non si sono concretizzati.  Ostara è nata il 15 maggio 2020 e il tampone ha stabilito che non era positiva al Coronavirus.

Maria Mento      

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!