Coronavirus, Speranza: “Rafforzare il Ssn” in vista di una possibile seconda ondata. E sui paesi extra UE: “Serve cautela”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:19

Il ministro Speranza

E’ quello di cui si parla ormai da settimana, da quando la prima ondata sembra essere terminata o giù di lì.

Ci può essere una seconda ondata (o anche no, nessuno ha la sfera di cristallo).

E lo ha ribadito quest’oggi il ministro della Salute Roberto Speranza – intervenuto ad Agorà estate: “La comunità scientifica non la esclude noi ci auguriamo che non ci sia, ma di fronte al rischio dobbiamo conservare le regole di cautela, utilizzare le mascherine, evitare assembramenti e lavare le mani. E poi rafforzare il Ssn, negli ultimi cinque mesi abbiamo messo più soldi che negli anni passati. Per me è solo l’inizio”.

Circa la possibilità di aprire ai paesi extraeuropei, Speranza si è espresso così: “L’auspicio è che nel giro di qualche settimana si possa andare oltre, ma per ora serve cautela”.

Aggiungendo quindi: “Abbiamo vissuto mesi difficili non possiamo rimuovere le restrizioni, sarebbe sbagliato ricorrere rischi che non ci possiamo permettere. La cautela in più è condivisa dalla comunità scientifica e ci permette di superare queste settimane”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!