Invogliare le persone a volare abbassando i prezzi dei viaggi, così Ryanair pensa di battere la crisi economica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:48

Michael O’Leary, Amministratore Delegato del gruppo cui fa capo Ryanair, ha dichiarato che per battere la crisi innescata dal Coronavirus serve abbassare i prezzi dei voli aerei per i prossimi due anni

Ryanair, così come altre compagnie aeree, ha accusato il contraccolpo economico causato dal fermo resosi necessario al fine di bloccare i contagi da Covid-19. La compagnia low cost ha aspramente criticato la decisione delle autorità italiane di vietare l’utilizzo delle cappelliere sugli aerei. Bagaglio a mano no, caricato in stiva, mentre a bordo sarà concesso portare uno zainetto o una borsetta da sistemare sotto il sedile di fronte al proprio. Secondo il nuovo Amministratore Delegato Eddie Wilson si tratta di una decisione folle che espone i passeggeri a un maggiore rischio di contagio.

Non solo bisogna, dunque, cercare di evitare un peggioramento dei nuovi casi ma bisogna anche far sì che la compagnia decolli dal punto di vista economico, visto che procedendo di questo passo potrebbero essere a rischio numerosi posti di lavoro. Michael O’Leary, prima AD di Ryanair e ora AD di tutto il gruppo cui fa capo la compagnia aerea, ha proposto di abbassare i prezzi dei voli aerei per i prossimi due anni: lo scopo è quello di invogliare i cittadini a tornare a viaggiare in aereo.

Ryanair pronta ad abbassare i prezzi dei voli, parla O’Leary: “Biglietti venduti a prezzi stracciati per i prossimi 12-24 mesi”

I viaggi aerei prenotati con Ryanair conosceranno un forte ribasso di prezzo ne prossimi due anni. Lo ha spiegato Michael O’Leary, il quale ha dichiarato che bisogna riconquistare i passeggeri e invogliarli a tornare a volare dopo la forte paura della pandemia.

Cosa succederà a livello concreto? Per i prossimi 12-24 mesi ci sarà l’opportunità di acquistare biglietti aerei per mete europee a prezzi davvero stracciati. Questo, secondo la visione di O’Leary, è l’unico modo che Ryanair ha per recuperare le perdite economiche accumulate durante il lockdown. Intervistato da This is Money, l’ex AD della compagnia ha allontanato la paura di coloro i quali temono che le tariffe dei voli aerei possano subire dei rincari spropositati affermando che, invece, avverrà il contrario.

Inoltre, ha aggiunto che il livello dei viaggiatori potrebbe tornare a quello pre-crisi entro la prossima estate, ma questo sempre ammesso che non ci siano nuove massicce ondate di contagio. Queste previsioni sono legate al fatto che i resort che si trovano in Spagna e Portogallo sarebbero pronti a offrire pacchetti vacanza molto vantaggiosi alle famiglie che decideranno di viaggiare a luglio e agosto.

Ryanair pronta ad abbassare i prezzi dei voli, da ieri sono stati riattivati mille voli giornalieri

Ryanair è tornata a staccare biglietti da giorno 1 luglio 2020: mille voli al giorno che dal Regno Unito porteranno i passeggeri a raggiungere 200 mete diverse.

Questi 1.000 voli giornalieri segnano una svolta importante per Ryanair e per l’industria del turismo in Europa, che supporta così tanti posti di lavoro e piccole imprese. Insieme ai nostri partner aeroportuali, stiamo seguendo le linee guida sanitarie dell’EASA e dell’ECDC per garantire che i nostri i clienti e le loro famiglie possono viaggiare in sicurezza riducendo al minimo il rischio di Covid-19“, ha dichiarato in proposito O’Leary.

Balpa, il sindacato dei piloti, aveva dichiarato che il 96% dei suoi iscritti era d’accordo con la decisione di ridursi temporaneamente lo stipendio del 20% per salvare i posti di lavoro messi in pericolo dallo stop per pandemia.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!