Chi è davvero il capitano Ultimo che ha ispirato le miniserie con protagonista Raoul Bova?

Il Capitano Ultimo
Sergio De Caprio, il capitano Ultimo

Raoul Bova è stato in passato protagonista del Capitano Ultimo sul piccolo schermo: ma chi è veramente questo personaggio?

Qualche anno fa Raoul Bova lo ha reso ancor più famoso, ma chi è veramente il Capitano Ultimo interpretato in maniera esemplare dall’attore siciliano?

Analizziamo la biografia di uno dei simboli più importanti della lotta alla mafia che nello scorso mese di marzo ha lasciato l’Arma dopo 42 anni di servizio.

Sergio De Caprio è il Capitano Ultimo: l’uomo che arrestò Totò Riina

Il famoso Capitano Ultimo, interpretato sul piccolo schermo da Raoul Bova, è Sergio De Caprio. Nato a Montevarchi, in Toscana, il 21 febbraio 1961, è reso famoso grazie ad un atto incredibile realizzato con la propria squadra. Siamo all’inizio degli anni ’90, quando la caccia al Capo dei Capi Totò Riina è accesa. E’ una Palermo insanguinata e ferita quella di allora, con assassini nelle strade e soprattutto le recenti morti dei Giudici Giovanni Falcone (maggio 1992) e Paolo Borsellino (luglio 1992), il cui mandante era proprio Riina. Dopo quell’atto entrò nel mirino di Cosa Nostra e rischiò spesso di essere assassinato.

LEGGI ANCHE –> Il Capitano Ultimo avrà di nuovo la scorta: la decisione è stata presa dal Consiglio di Stato

ll Capitano Ultimo, all’anagrafe Sergio De Caprio, con la sua squadra è l’eroe di quella gente ferita in un momento molto delicato anche per l’Italia intera. Con la sua squadra, l’Unità Crimor dei Carabinieri, mette le manette ai polsi proprio a Totò Riina il 15 gennaio 1993 a Palermo.

Addio all’arma dopo 42 anni di gloriosa carriera

Lo scorso marzo De Caprio ha annunciato l’abbandono all’Arma, dopo 42 anni di glorioso servizio dello Stato e dei cittadini. Quello del Capitano Ultimo però non è un addio formale, visto che è stato nominato Assessore all’Ambiente della Regione Calabria.

LEGGI ANCHE -> Tar, accolto il ricorso del capitano Ultimo, la scorta rimane

Con un Tweet Salvo De Caprio però ha voluto salutare così: “Da carabiniere, dopo 42 anni di servizio pensavo: chissà cosa dirò quando lascerò l’Arma dei Carabinieri. Poi ti ci trovi e non dici niente. In fondo ho parlato già”.