Independence Day con eclissi: è l’ennesimo segno di un’apocalisse imminente?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:06

Il 2020 è chiaramente l’anno adatto per i profeti di sventura: l’ultimo segno dell’Armageddon sarebbe l’eclissi lunare nel giorno dell’indipendenza.

Con l’avvento del web tutti noi abbiamo avuto modo di conoscere i cospirazionisti. Una branca di questa tipologia di persone che popolano la terra è quella che si dedica a vagliare i “segni“, alla ricerca di quello che si pensa essere l’ultimo giorno della vita umana sulla terra. Nella maggior parte dei casi si tratta di persone che hanno un’interpretazione del reale fortemente condizionata dagli scritti sacri. In particolar modo dal libro dell’Apocalisse.

Leggi anche ->Coronavirus, per alcuni complottisti è un precursore dell’Apocalisse: “La fine è vicina”

Questi profeti di sventura cercano di predire la fine del mondo ogni anno. Le annuali eclissi di sole o luna, oppure il passaggio di meteore, sono solitamente i momenti in cui fanno sentire la loro voce. In questo 2020 segnato dalla crisi più grande mai avuta in occidente dopo la fine della Seconda guerra mondiale, la loro voce si fa sempre più intensa. C’è infatti chi ritiene che proprio il Coronavirus sia un segno precursore della fine dei tempi, chi oltre alla pandemia associa al game over anche le infestazioni di locuste che si stanno verificando in Asia, Africa e Sud America.

Leggi anche ->Profezia Maya: il 2020 è in realtà il 2012 e la fine del mondo è imminente? Facciamo chiarezza

L’eclissi nell’Independence Day è il secondo segno della fine del mondo imminente?

Durante quest’annata peculiare, c’è anche chi ha ritirato fuori la storia del calendario Maya, sostenendo che i calcoli fatti dall’antica civiltà erano errati e che in realtà la fine del mondo era prevista per il 2020. Ma c’è anche chi si mantiene sul classico, interpretando i fenomeni celesti e associandoli a quelli scritti nel Nuovo Testamento. Uno dei maggiori assertori dell’apocalisse nel 2020 è il cristiano evangelista Paul Begley, il quale detiene un canale Youtube con la bellezza di 335.000 iscritti.

La sua teoria è che in questa prima metà del 2020 ci sono stati già due dei tre segni che annunciano la fine del mondo. Il primo si è verificato il 21 giugno quando l’eclissi solare ha oscurato il Sole lasciando nel cielo una palla nera adornata da un cerchio di fuoco. Il secondo invece si verificherà nelle prossime ore: “Ragazzi, siamo giunti alla fine del mondo”, esordisce l’uomo in uno dei suoi ultimi video, aggiungendo in seguito che entro la fine dell’anno ci saranno i tre segni celesti anticipatori dell’armageddon:

“Il primo si verificherà il prossimo 21 giugno. Avremo un eclissi solare che coprirà tutta la terra sacra. Sarà sopra Israele per 6 ore. Il sole verrà oscurato per 6 ore. Stiamo scherzando? Un anello di fuoco nel cielo? Il secondo segno nel cielo sarà la mezzanotte di Luna Rosso Sangue sugli americani durante il 4 luglio”.

Mentre per il terzo segno lascia tutti con il fiato sospeso. Probabilmente perché persuaso che già queste informazioni spingeranno molti a convertirsi e mettere in pace la propria coscienza.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!