Preoccupa il “Daspo di Ischia”: banditi dal mare se non si rispettano le regole anti-Covid in spiaggia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:06

regole anti covid spiaggiaChi per tre volte non rispetterà le regole anti-Coronavirus per le spiagge non potrà più accedervi per l’intera stagione balneare

Grossi guai per chi non rispetterà le regole anti-Covid stabilite per poter trascorrere tempo sulle spiagge di Ischia. Chi effettuerà una triplice violazione di queste norme infatti non potrà più accedervi per l’intera stagione balneare. È già stato chiamato “il Daspo di Ischia” il regolamento “Sole, mare e sicurezza” emanato dal comune e che prevede anche la totale impossibilità di accedere alle spiagge qualora non vengano rispettati i posti ed il distanziamento sociale. Si rischia cioè di essere definitivamente banditi dal mare per l’intera estate: “A chiunque violi per tre volte quanto stabilito dal Piano di fruizione delle spiagge libere o dalle ordinanze balneari vigenti – si legge nel regolamento – verrà disposto il divieto d’accesso alle spiagge per tutta la stagione balneare”.

Il sindaco spiega le ragioni della decisione drastica

Tra i divieti vi è quello di occupare spazi per parenti e amici in attesa che arrivino in spiaggia ma non solo: vige il divieto di attività ludico sportive sia di gruppo che individuali. Dunque no a calcio, pallavolo o racchettoni. Assoluto divieto di assembramenti e di soste sulla battigia e ancora obbligo di indossare la mascherina in tutti i locali chiusi degli stabilimenti limitrofi in concessione ma anche all’aperto, nelle zone affollate. Una decisione drastica ma che ha una spiegazione: il sindaco Enzo Ferrandino è arrivato a tale conclusione dopo che i segnaposto per disabili sono stati spostati, durante la notte, sulla spiaggia libera della Mandra. Un gesto che non è piaciuto al primo cittadino, compiuto da chi puntava ad avere il migliore posto in spiaggia a discapito dei disabili.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!