Giappone messo in ginocchio da maltempo e inondazioni, 14 persone decedute e 13 dispersi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:32
Foto ripresa dall’Agenzia Ansa

Il maltempo ha messo in ginocchio in Giappone. Le notizie che si arrivano dal Sol Levante sono tragiche: almeno 14 persone sono morte e altre risultano disperse

Sono ore di apprensione, queste, per le sorti della popolazione del Giappone, Paese su cui da qualche ora si è abbattuto un maltempo devastante. La regione dello Kumamoto e di Kagoshima– che si trovano sull’isola di Kyūshū – sono state colpite da piogge record che hanno causato alluvioni e frane. Centinaia di persone sono rimaste bloccate ed è stato difficile aiutarle proprio per via dei disagi portati dalle condizioni climatiche. La situazione più drammatica si è verificata in una casa di riposo, dove sono morte 14 persone.

Giappone devastato dal maltempo, 14 persone ospitate da una casa di riposo sono decedute. I dispersi sono 13

Il violentissimo maltempo che in queste ore si è abbattuto sul Giappone ha causato l’esondazione di fiumi, il crollo dei ponti e frane. L’irruenza delle acque ha inghiottito tutto (case, veicoli, intere porzioni di paesaggio) e gli abitanti sono rimasti in attesa dei soccorsi abbarbicate sui tetti delle loro abitazioni.

La zona più colpita è quella delle regioni di Kumamoto e Kagoshima, che si trovano sull’isola di Kyūshū. Le cifre che riporta The Guardian sono devastanti: si parla di circa 75mila persone che sarebbero rimaste senza la loro casa. Ad aiutarle ci hanno pensato gli interventi della Guardia costiera, dei Vigili del Fuoco e dell’Esercito che ha schierato circa 40mila delle sue unità.

I soccorsi si sono rivelati inutili per gli ospiti di una casa di riposo che si trova nel villaggio di Kuma: purtroppo, in 14 hanno perso la vita a causa di un arresto cardio-circolatorio. L’acqua ha inondato la struttura e non ha lasciato loro scampo. Ci sarebbero anche 13 persone disperse.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!