Acquista finte ecografie online per incastrare l’amante 18enne e lo denuncia per stupro: 32enne incarcerata

La 32enne, già sposata e con 3 figli, ha acquistato delle finte ecografie online con il fine di ingannare e convincere il suo ragazzo 18enne di essere il padre. Quando lui ha tentato la rottura del rapporto lei lo ha denunciato falsamente di stupro

Sarah Dowson, una 32enne di Basingstoke, nell’Hampshire, ha ordito ai danni del giovane fidanzato 18enne un terribile complotto che ora le è costato molto caro.

Aveva comprato da ebay delle finte ecografie

Questa grottesca storia ha iniziato quando Sarah, acquistando da ebay delle finte ecografie, aveva convinto il suo giovane ragazzo 18enne di averla messa incinta durante i loro rapporti. La Dowson aveva architettato tutto nel dettaglio, e aveva inviato le pseudo ecografie alla madre del 18enne Joseph Bastin, convincendo sia il suo fidanzato che la famiglia che il ragazzo l’avesse messa incinta nel momento in cui lui aveva tentato per la prima volta di porre fine al loro rapporto. Nessuno di loro poteva pensare anche lontanamente che Joseph, in realtà, non era il vero padre, e che la donna aveva architettato una trama per far cadere in trappola tutta la famiglia di lui, mentre lei continuava a portare avanti il matrimonio con il suo vero marito, da cui aveva già avuto dei figli.

 

Quando lui ha tentato di lasciarla è stato denunciato falsamente di stupro

I due si erano incontrati mentre lavoravano insieme in un ristorante cinese. Da lì ha avuto inizio il morboso rapporto, a cui Joseph ha tentato di dare un taglio. Alla prima richiesta di chiusura del rapporto la donna aveva risposto inventandosi la storia della finta gravidanza. Ma l’inferno per Joseph doveva ancora arrivare: da quel momento in poi la Dowson aveva iniziato a bombardare la famiglia di lui con richieste di mantenimento del figlio. Ma la famiglia dell’adolescente non ha retto quelle pressioni e aveva deciso di recarsi dalla polizia per segnalare le continue molestie ricevute dalla 32enne, che di tutta risposta ha deciso di denunciarlo inventando a suo carico un’accusa di stupro, che gli è costato un arresto e custodia cautelare a cui sono seguiti un interrogatorio di 10 ore e mezza.

La donna e suo marito sono stati denunciati

La donna è stata finalmente catturata quando la polizia ha speso £ 100.000 per indagare sulla sua frode, scoprendo che aveva acquistato le finte ecografie su internet. Il giudice Morris, incaricato di seguire il caso, dopo aver dato mandato di indagare sulla falsa accusa di stupro, ha scoperto un altro dettaglio dell’assurda vicenda: la donna aveva nascosto i test del DNA, che confermavano che l’unico padre dei tre bambini, compreso l’ultimo, era il marito di Sarah, e non Joseph, che lo ha cresciuto per ben 3 anni e mezzo assieme alla sua famiglia come se fosse il suo. Ora sia Sarah Dowson che suo marito dovranno scontare le loro condanne: 18 mesi per il marito che ha depistato le indagini e tre anni e mezzo di reclusione per la donna.