L’ira dei residenti del Casilino a Roma dopo la sassaiola contro le auto: “Sempre peggio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:57

I residenti della zona del Casilino a Roma sono esausti delle condizioni in cui riversa il quartiere. La rabbia dopo l’incidente di Alice Tarquini, che ha perso un occhio a causa di una sassaiola contro la sua auto 

Lunedì sera Alice Tarquini, una 32enne romana, stava rientrando a casa nel quartiere Casilino, nella zona di Roma sud, quando ad un certo punto la sua auto è stata presa a sassate. Da lì la tragedia: Alice sferza l’auto bruscamente, impattando contro il marciapiedi. Lo schianto violentissimo le ha causato la perdita dell’occhio sinistro e una gravissima frattura facciale. “Ero quasi arrivata a casa – racconta Alice – “Non mi sono resa conto di essere stata colpita da un sasso ma il mio viso è diventato improvvisamente una maschera di sangue” – e ha aggiunto – “Ricordo solo di aver visto qualche istante prima la sagoma di una persona sul marciapiedi che inveiva verso le vetture in strada. Non ho capito perché, cosa fosse accaduto”. Fortunatamente, quasi per miracolo, in quel momento è passata un’ambulanza con a bordo un medico, che è riuscito ad effettuare un primo soccorso alla ragazza, molto probabilmente salvandole la vita. A lanciare il sasso, il tutto senza un apparente motivo, è stato un uomo di origini indiane, Balbir Cumar, anni 42, attualmente senza permesso di soggiorno né dimora e senza un lavoro. Cumar avrebbe alle spalle una serie di illeciti. L’uomo, al momento dell’arresto, è stato trovato con ai suoi piedi grossi massi raccolti al ciglio della strada ed è stato colto in flagrante mentre era intento a lanciare sassi verso altre autovetture. Il giudice Maria Gasparri ha dichiarato che “E’ già accaduto altre volte”, e ha provveduto a convalidare l’arresto.

L’ira dei residenti al Casilino per le condizioni del quartiere

Immediata l’ira dei residenti della zona del Casilino, soggetta negli ultimi mesi ad una serie di disordini e dove già, soprattutto, era accaduto che si verificasse la terribile pratica della sassaiola, perpetrata a danno degli automobilisti che fortunatamente sono riusciti a scampare all’ira cieca di chi commette questi crimini. Gli abitanti del Casilino hanno raccontato il loro disagio quotidiano “Ogni giorno è sempre peggio. Immigrati che indisturbati fanno pipì sui corrimano delle stazioni, orde di spacciatori e di ubriachi che la notte urlano o si massacrano di botte” e hanno aggiunto “Si sono impossessati del nostro quartiere e di altre parti di Roma. E non c’è nessuno che fa qualcosa per proteggere chi vi abita”.

Leggi anche -> Roma, lancia pietre contro le auto in corsa: ragazza rischia di perdere un occhio – VIDEO

 

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!