Gru precipita sopra un’abitazione ed uccide una donna di 85 anni: “Un miracolo non ci siano più vittime”

Gravissimo incidente in pieno centro: una gru è stata abbattuta dal vento ed è precipitata sopra una casa, uccidendo una donna.

La famiglia Harvey, residente a Compton Close, Bow (Londra), è rimasta traumatizzata dopo che la nonna è stata uccisa da una gru precipitata sul loro tetto. L’incidente letale si è verificato intorno alle 14 di ieri pomeriggio, mentre la donna di 85 anni (Jude) stava riposando. La struttura è stata letteralmente abbattuta dal vento, probabilmente perché stava trasportando un peso eccessivo, e si è schiantata con violenza sull’abitazione, non lasciando scampo alla vittima.

Leggi anche ->Gru collassa improvvisamente e si abbatte sopra una macchina di passaggio: immagini terrificanti

Nell’incidente è rimasto ferito e si trova adesso ricoverato in ospedale anche l’operaio che in quel momento stava lavorando sulla gru. Il bilancio dell’incidente poteva essere molto più grave, visto che la zona è densamente abitata e nel cadere la gru ha colpito più di una casa. Per fortuna in quel momento alcuni degli occupanti non si trovavano nelle proprie camere e sono scampati al pericolo. L’accaduto ha scosso non solo la famiglia della vittima, ma anche tutto il vicinato spaventato ed infuriato con la ditta di costruzioni per aver messo un cantiere in una zona così affollata.

Leggi anche ->Camion carico di alcol si ribalta e prende fuoco sulla A14: camionista morto intrappolato tra le fiamme

Gru distrugge casa e uccide donna, la rabbia dei cittadini

Il nipote della donna, Sam Atkinson, ha parlato con i media dell’impossibilità di prevedere un simile incidente: “Siamo estremamente traumatizzati, estremamente sotto shock. L’ultima cosa che pensi possa succedere è che una gru venga giù dal tuo tetto. Siamo traumatizzati”. I vicini di casa parlano invece di “miracolo”, quando pensano che tra tutti quelli che abitano in quella zona sia morta una sola persona.

La donna che abita nell’appartamento di fronte a quello colpito ha spiegato che il botto è stato talmente forte da farle pensare che si fosse trattato di un terremoto, quindi aggiunge: “Sono corsa fuori dal bagno e se lo avessi fatto qualche istante dopo la porta dell’attico che era sopra, mi sarebbe caduta addosso mettendomi fuori gioco”. Parlando della gru, poi, la donna aggiunge: “Per quale motivo si trovava là? Carica e pronta a ferire qualcuno? Non avete sentito il vento e quanto era forte ultimamente? Hanno continuato a costruire in una zona altamente popolata, dove la gente cammina e vive quotidianamente. Cosa pensavano che sarebbe successo?