La confessione dell’ex stella del surf: “Rapita e violentata per due mesi in India”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:22

Carmen Greentree, ex stella del surf, ha deciso di raccontare nel suo libro la storia del calvario giovanile: per due mesi è stata rapita, violentata e costretta a convertirsi

Aveva deciso di prendersi anno sabbatico in Himalaya per studiare dal Dalai Lama Carmen Greentree, ex surfista australiana professionista. Aveva 22 anni, tanti sogni davanti e il forte bisogno di ritrovarsi e mettersi alla prova attraverso lo studio degli scritti del Dalai Lama. Aveva deciso, così, di recarsi a Dharamsala per incontrarlo, ma non poteva immaginare cosa sarebbe accaduto.

Carmen è riuscita a raccontare la storia della prigionia e delle violenze subite

La Greentree aveva un sogno ben preciso, quello di diventare una campionessa mondiale di surf: ora Carmen, 37 anni e una brillante carriera alle spalle, ce l’ha fatta a realizzare il suo obiettivo, ma soprattutto ha trovato la forza di raccontare al mondo la terribile storia delle violenze subite durante il rapimento nel suo nuovo libro A Dangerous Pursuit of Happiness. Nel testo la 37enne australiana ha condiviso gli orribili dettagli delle violenze subite durante quel viaggio in India fatto nel 2004, viaggio che per anni aveva sognato e che, soprattutto, non poteva immaginare si sarebbe trasformato nel suo incubo peggiore. 

Violentata davanti alla famiglia e costretta a leggere il Corano

Nel libro la Greentree racconta di essersi messa in viaggio per l’India: una volta giunta a Nuova Delhi la donna si recò presso un locale per chiedere indicazioni su come raggiungere Kashmir. Alcuni truffatori del luogo l’avevano puntata, e fingendosi operatori turistici l’hanno convinta a salire su un aereo diretto, in realtà, a Srinagar. La donna fu poi ricevuta dal suo stupratore, che la convinse a rimanere nella sua casa galleggiante perché era pericoloso per una donna rimanere in giro da sola di notte, dicendo che la mattina dopo avrebbe potuto prendere da lì un autobus per Dharamshala, dove la donna aveva prenotato un corso con il Dalai Lama. Da lì l’inizio del calvario: quella notte l’aggressore le sottrasse il passaporto e tutti gli effetti personali per poi violentarla ripetutamente. Sulla casa galleggiante era presente tutta la famiglia dell’uomo: i genitori, i due fratelli, la moglie e persino i figli; tutti erano consapevoli di quello che stava accadendo, ma nessuno ha fatto nulla per aiutarla. La donna era inoltre impossibilitata a fuggire, in quanto la casa-barca si trovava nel bel mezzo di una zona militarizzata: se avesse tentato la fuga i cecchini posizionati nella zona le avrebbero sparato. Durante quei terribili mesi Carmen fu anche costretta ad indossare abiti tradizionali musulmani, a mangiare con la famiglia di lui e a pregare cinque volte al giorno leggendo il Corano tradotto in inglese. 

Salvata dal sogno provvidenziale di un’amica

La Greentree riuscì a salvarsi grazie al sogno provvidenziale di un’amica, che una notte sognò che Carmen fosse nei guai, decidendo di contattare l’ambasciata australiana. Il rapitore ad un certo punto convinse la donna a telefonare ai suoi genitori per chiedere il riscatto, chiamata che fornì alle autorità australiane la posizione dell’abitazione. La polizia giunse sul posto e prese d’assalto la casa galleggiante, arrestando l’uomo e uno dei due fratelli. Purtroppo i rapitori non furono processati in quanto Carmen, totalmente traumatizzata dalla prigionia, non riuscì a testimoniare contro di loro: “Avrei dovuto tornare in India e presentare prove in tribunale, ma non potevo farcela, vorrei averlo fatto” ha scritto la donna nel libro. Gli stupratori hanno passato 6 mesi in carcere prima di essere rilasciati.

Leggi anche -> Orrore in India, ancora violenze su minori: bimba di 7 anni rapita, violentata e pugnalata agli occhi

Leggi anche -> Rapita e stuprata per 25 giorni da più di venti uomini: incubo per una 17enne marocchina

Leggi anche -> Rapita per tre anni e costretta a farlo con 20 uomini. Arrestato il “mostro”

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!