Serie A 31a giornata, risultati e classifica: crollano Juventus e Lazio, stenta l’Inter

Milan Juventus gol Rebic
Il Milan festeggia una rete realizzata alla Juventus: giornata storta per la capolista della Serie A

Si è conclusa la 31a giornata di Serie A che ha visto risultati a sorpresa, soprattutto nella lotta allo scudetto: analizziamo risultati e classifica.

La 31a giornata del campionato di Serie A ha visto molte emozioni, con le sconfitte delle prime due della classe che restano con il distacco immutato.

Se Juventus e Lazio scivolano, l’Inter stenta a Verona mentre l’Atalanta inanella la nona vittoria consencutiva. Bagarre in zona salvezza.

Zona scudetto: Juventus e Lazio al tappeto, Inter pari di rabbia. L’Atalanta sogna in grande

Il riassunto della 31a giornata del campionato di Serie A per le prime quattro in classifica è semplice: vince solo l’Atalanta. E’ stato infatti un turno dove ha regalato l’incertezza quello appena giocato, con le sconfitte di Juventus e Lazio contro Milan (4-2) e Lecce (2-1) che lo hanno fatto da padrona. Le squadre di Sarri e Simone Inzaghi restano staccate di sette punti, m le due sconfitte sono un segnale.

LEGGI ANCHE -> Juventus, litigio tra Sarri e Pjanic durante l’allenamento? Parla l’allenatore

Non fa meglio l’Inter, che ottiene sul campo del Verona solo un rocambolesco pareggio ricco di reti (2-2). Gli scaligeri meritano la divisione di posta, di fronte alla squadra di Conte che sembra lontana parente della corazzata di qualche mese fa. Morale della favola: neroazzurri a -10 dalla Juventus. L’unica a vincere delle quattro di testa è l’Atalanta, cinica e spietata contro la Sampdoria (2-0) e nuova terza in classifica.

Zona Europa League: Napoli e Roma vincono, sorpresa Sassuolo

Nella lotta per i posti nella prossima Europa League qualcosa si muove. Se il Napoli sta giocando per farsi trovare pronto alla sfida Champions con il Barcellona ad agosto visto che è già sicuro del posto nella seconda competizione europea per la conquista della Coppa Italia, la Roma deve sudarsi il quinto posto. Gli azzurri passano sul Genoa con Mertens e Lozano dando continuità nei risultati (2-1), mentre i giallorossi scacciano la crisi superando il rimonta il Parma (2-1).

LEGGI ANCHE -> Serie A, Fiorentina e Roma incroci paralleli: Spalletti verso i viola, trema Fonseca

La vittoria del Milan sulla Juventus vale doppio per i rossoneri, ora a due punti dal quinto posto. Il terzo posto, che vale l’accesso al preliminare di Europa League, se lo giocano tante provinciali. A sorprendere è il Sassuolo, che grazie al 2-1 sul Bologna si trova a quota 43 punti insieme al Verona: in Emilia si sogna in grande.

Zona salvezza: Genoa terz’ultimo, gioia Lecce

La bagarre salvezza vede sempre una situazione di pieno equilibrio. Il Genoa, sconfitto dal Napoli, resta al terz’ultimo posto da solo e se fosse finito oggi il campionato i rossoblu sarebbero retrocessi in Serie B. In questo turno fa festa il Lecce, che supera la Lazio e firma il sorpasso ai liguri in classifica, mandandoli in crisi.

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Lazio, ESCLUSIVA Marica Longini (ag. Fifa): “Mercato dipendente dalle uscite, Yazici aspetta Lotito”

La Fiorentina continua il suo campionato di sofferenza non riuscendo a superare il Cagliari in casa (0-0), mentre l’Udinese sbanca Ferrara con una vittoria larga su una Spal ormai spacciata e sempre più ultima (0-3). Ritorno alla vittoria del Torino che supera per 3-1 il Brescia e si rilancia in chiave salvezza. Ora i ragazzi di mister Longo sono distanti dalla zona retrocessione di sette punti, riuscendo a migliorare una situazione al quanto complicata.

RISULTATI 31a GIORNATA SERIE A 

Lecce-Lazio 2-1; Milan-Juventus 4-2; Fiorentina-Cagliari 0-0; Genoa-Napoli 1-2; Atalanta-Sampdoria 2-0; Bologna-Sassuolo 1-2; Roma-Parma 2-1; Torino-Brescia 3-1; Spal-Udinese 0-3; Verona-Inter 2-2

CLASSIFICA SERIE A

75 Juventus; 68 Lazio; 66 Atalanta; 65 Inter; 51 Roma e Napoli; 49 Milan; 43 Sassuolo e Verona; 41 Bologna; 40 Cagliari; 39 Parma; 35 Fiorentina e Udinese; 34 Torino; 32 Sampdoria; 28 Lecce; 27 Genoa; 21 Brescia; 19 Spal

Riccardo Aprosio