Dramma Italia, il dato delle nascite ci dà per spacciati: siamo al minimo storico dall’Unità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:44

Reparto maternità Italia

Continua il dramma in Italia sulle nascite, visto che in una recente statistica i dati sono veramente allarmanti.

Dati allarmanti quelli emessi da un dato dell’Istat ha indicato come siano base le nascite in Italia.

Quello che è stato emesso è che a livello di nuovi nati e nuove nate siamo al minimo storico, dall’Unità del nostro Paese.

L’Istat parla chiaro: nascite in Italia al minimo storico

L’Italia nell’ultimo decennio non se la sta passando bene, tra situazione economica, caos politici e la pandemia del Coronavirus. Ora a mettersi di traverso sono anche i dati realtivi dell’Istat sui nuovi nascituri e nuove nasciture nel nostro Paese. Con un dato al quanto allarmante e che deve fare pensare.

LEGGI ANCHE -> Istat, il PIL 2020 in forte calo: 8,3%. Ma nel 2021 è prevista la risalita

Secondo l’Istat infatti la netta diminuzione del 4,5% è superiore alle 19 mila unità rispetto al 2018, rispetto all’anno scorso quando sono nati 420.170 bambini. Come spiega una nota dell’Istat, “il dato allarmante registrato nel 2018, il più basso dall’unità del nostro Paese, è stato nuovamente superato nel 2019”. La diminuzione delle nascite in Italia è netta, una situazione che deve fare riflettere.

Diminuzione netta anche delle nascite straniere in Italia: nel 2019 -2.500 unità

In diminuzione, sempre secon l’Istat, anche le nascite straniere in Italia, visto che nel 2019 il dato risulta pari a più di 60 mila iscrizioni all’anagrafe con il calo di 2.500 unità.: la percentuale del -3,8%.

LEGGI ANCHE -> Coronavirus, Istat tratteggia scenario da incubo: Shock economico senza precedenti

Ma dove ci sono più nascite straniere in Italia? Nel nostro Paese la fa da padrona l’Emilia Romagna che detiene il record del 25% seguita da Nord-est e Nord Ovest. Le nascite straniere il Sardegna superano di poco la percentuale del 4%.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!