Salute, le proteine animali aiutano i muscoli più di quelle vegetali: lo afferma uno studio sull’invecchiamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:32

Sarebbero le proteine che si trovano nella carne ad aiutare maggiormente i muscoli umani ad affrontare l’invecchiamento. Lo afferma uno studio che sarà presentata a breve

Una ricerca che a breve verrà presentata alla Physiological Society dimostra che le proteine assimilabili attraverso l’ingerimento della carne aiutano meglio i muscoli durante il processo di invecchiamento di quanto non facciano le proteine contenute nei vegetali. Le proteine sono essenziali per il buon funzionamento dell’organismo di una persona: svolgono tante funzioni e sono anche coinvolte nel processo della costituzione della massa muscolare e della sua guarigione (nel caso in cui questa subisca dei danni).

Di buona norma, per dare all’organismo un corretto apporto di proteine, la regola consiglia di assumere giornalmente 2/3 di proteine animali e 1/3 di proteine vegetali. Il Daily Star ci spiega in un suo report cos’afferma la ricerca di prossima pubblicazione.

Le proteine animali aiutano di più i muscoli, lo studio realizzato da un team guidato da Oliver Witard

Le proteine che l’organismo umano acquisisce col consumo di vegetali non aiuta i muscoli durante l’invecchiamento quanto li aiuta, invece, l’assunzione di proteine derivanti dalla carne. Questo perché il consumo di carne aiuta a fermare lo “spreco” muscolare. Lo sostiene uno studio che a breve dovrebbe essere presentato nel corso di una conferenza virtuale con i membri de The Phisyological Society che avrà luogo nel corso di questa settimana. La ricerca è stata condotta in Gran Bretagna da un gruppo di ricerca guidato dal dottor Oliver Witard.

Brutte notizie, dunque, per i vegetariani e i più rigidi vegani? Non esattamente, perché pare che anche il consumo di uova e latticini dia dei buoni risultati a protezione della massa muscolare. In sostanza, pero’, chi abbraccia uno stile di alimentazione vegana dovrebbe consumare molti più cereali e legumi per compensare l’apporto proteico venuto meno dalla mancata consumazione di carne e di altri alimenti di derivazione animale.

La ricerca, come ora vedremo, è stata condotta facendo dei test su delle persone selezionate su base volontaria.

Le proteine animali aiutano di più i muscoli: anche avena, mais e quinoa potrebbero essere valide alternative

Witard e la sua squadra hanno somministrato ai volontari che hanno contribuito alla buona riuscita dello studio proteine estratte da soia, grano e animali. Poi gli studiosi hanno esaminato i campioni di sangue prelevati dai volontari e hanno fatto delle biopsie muscolari per capire quanto i muscoli stessero crescendo in base al lavoro degli amminoacidi messi in circolo.

Ma non è finita qui. Le proteine contenute in avena, quinoa e mais potrebbero essere una buona alternativa rispetto a quelle animali: per questo motivo la ricerca non è affatto terminata e sono previsti altri test nel prossimo futuro.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!