Scopre un inquietante appartamento murato nel suo attico: come nei film dell’orrore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:05

Un uomo durante dei lavori di ristrutturazione del suo attico ha scoperto di avere un inquietante appartamento murato all’interno del suo attico.

Sin dagli anni ’70 siamo stati inondati di produzioni horror americane in cui pericoli sovrannaturali si celano all’interno di vecchie case dell’epoca coloniale americana. I luoghi dell’orrore prediletti sono generalmente scantinanti angusti e senza alcuna fonte d’illuminazione o stanze segrete che sono state murate poiché al loro interno si verificavano fatti orribili. Insomma, grazie a queste produzioni abbiamo tutti nell’immaginario l’idea che nelle stanze segrete delle vecchie case americane si annidi il male.

Leggi anche ->Scoperta horror in una casa: donna trovata morta con un pitone intorno al collo

Immaginare l’impressione che ha dovuto provare il proprietario di una di queste case quando, durante dei lavori di ristrutturazione, ha trovato nel secondo piano dell’abitazione un intero appartamento nascosto. Secondo quanto detto dall’uomo, l’appartamento era il magazzino di un vecchio store alimentare che era stato tramutato in un’abitazione quando la casa è divenuta una cappella. Successivamente, uno dei proprietari aveva deciso di murare l’appartamento, preferendo costruirgli attorno piuttosto che toglierlo o modificarlo.

Leggi anche ->Scoperta agghiacciante nella casa di un medico abortista: conservava oltre 2000 feti

Appartamento nascosto all’interno dell’attico: “Pieno di ragni e lerciume”

Il proprietario della casa ha voluto condividere con il web la sua inquietante scoperta. Spiegando come il piccolo appartamento fosse completo di ogni cosa, compreso un piccolo bagno ed una cucina d’epoca. Le finestre, con i vetri ancora intatti erano stati murati, così come la porta d’ingresso e l’unica via di fuga era un angusto buco sul muro. Ovviamente foto e racconto hanno generato decine di commenti, per lo più ironici e fantasiosi.

Alle domande su cosa ci fosse dentro il proprietario ha risposto solo scrivendo: “Sporco, ragni ed un sacco di sporco”. Quando poi qualcuno gli ha chiesto ironicamente se dentro abitasse Pennywise, il clown partorito dalla mente di Stephen King, questo ha risposto: “No, suppongo ci vivesse il diavolo visto che all’interno c’erano 37°”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!