Uccide i genitori dopo una lite: 30enne ritrovato in stato confusionale dalla polizia a Torino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:57

I carabinieri hanno trovato l’uomo in stato confusionale e con le mani sporche di sangue mentre tentava di fuggire 

Duplice omicidio a Torino, dove un uomo ha ucciso il padre e la madre, Giuseppina Valetti e Pierfrancesco Ferrero, che si erano recati presso la casa del figlio in via Biscarra (nel quartiere Mirafiori) a Torino per fargli visita.

 

Il movente dell’omicidio una lite per motivi futili

L’uomo di 30 anni, Daniele Ferrero, ha accoltellato entrambi i genitori, Giuseppina Valetti di 60 anni e Pierfrancesco Ferrero di 69, per poi darsi alla fuga. Secondo quanto riportato dall’Ansa, Ferrero è stato ritrovato intorno alle 23.30 dai carabinieri nel torinese, precisamente a Collegno, in stato confusionale e con le mani ancora sporche di sangue: stava vagando a piedi dopo aver abbandonato l’auto per strada. Dopo l’omicidio era rimasto per qualche ora in casa, per poi iniziare a vagare senza una meta precisa a bordo dell’auto che apparteneva alla madre. Ad innescare la furia omicida, secondo quanto confessato da Ferrero una volta condotto nella caserma di Rivoli, sarebbe stata una lite per motivi futili nata fra lui e suoi genitori ieri pomeriggio, al culmine della quale l’uomo avrebbe accoltellato entrambi i genitori. 

Nell’abitazione del trentenne sono stati posti sotto sequestro otto coltelli da cucina, uno dei quali corrisponderebbe all’arma del delitto.

Leggi anche -> Sesto, 26enne uccide i genitori a coltellate: arrestato

Leggi anche -> Cagliari, si uccide in cella l’assassino dei genitori adottivi

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!