“Sta scassando la m…”: Massimo Giletti nel mirino della mafia? Intanto lui si sfoga

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:55

Massimo Giletti

Massimo Giletti, il noto conduttore televisivo di La7, sarebbe finito nel mirino della mafia soprattutto del boss palermitano Filippo Graviano.

Finisce nel mirino della mafia Massimo Giletti? La domanda è lecita quella che poniamo, dopo le esternazioni del boss palermitano Filippo Graviano.

Il conduttore televisivo, volto noto di La7, però non sta fermo e si sfoga puntando il dito sullo Stato.

Massimo Giletti nel mirino della mafia: “Sta scassando la m……”

Sarebbe finito nel mirino il noto volto televisivo Massimo Giletti che, come riportato da Repubblica, avrebbe fatto alterare non poco il boss palermitano Filippo Graviano. “Sta scassando la m……” avrebbe detto il boss ad un altro, mettendo proprio al centro delle sue conversazioni il conduttore dopo aver visto una punta di Non è l’arena condotta proprio da Giletti su La7: ma pechè tanta ira?

LEGGI ANCHE -> Giletti al Corriere: Ai virologi contesto che non hanno ammesso di aver sbagliato. Io faccio inchieste, Fazio intrattiene

Graviano si sarebbe arrabbiato contro Massimo Giletti, dopo che il conduttore televisivo aveva fatto e parlato in uno speciale su 300 mafiosi scarcerati. Il boss mafioso che ce l’ha con Giletti è stato condannato per le stragi del 1992 e 1993, con queste rivelazioni emesse in anticipazione su Repubblica ed estrapolate da un libro-inchiesta di Lirio Abbate, vice direttore dell’Espresso.

La difesa di Giletti: “Lo Stato in certe situazioni è assente”

Dopo aver scoperto tutto questo, Giletti non c’è andato leggero puntando il dito a sua volta contro lo Stato. Il conduttore televisivo ha sottolineato alcune cose importanti, visto che non è stato avvisato prima della pubblicazioni delle forti e minacciose dichiarazioni del boss mafioso Filippo Graciano.

LEGGI ANCHE -> 91 persone arrestate per mafia, tra loro c’è anche Daniele Santoianni: è un ex concorrente del GF

“Penso che in alcune circostanze lo Stato sia proprio assente – ha tuonato Giletti al Corriere – ma ritengo grave di non essere stato informato su questa situazione prima che venisse fuori pubblicamente”. Giletti ha poi continuato il suo intervento sottolineando come quelli degli agent del Gom sono degli ascolti risalenti a maggio e vecchi due mesi alterando il fatto di non essere stato informato in prima persona: Massimo Giletti è nel mirino della mafia?

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!