Resident Evil, la storia della saga dal videogioco ai film con Milla Jovovich

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:03

Ripercorriamo la storia della saga Resident Evil: da primo videogioco sino alla trasposizione cinematografica con protagonista Milla Jovovic.

Questa sera andrà in onda su Rai 4 il film ‘Resident Evil: Apocalypse‘, con protagonista la splendida Milla Jovovic nei panni di Alice. La pellicola è liberamente ispirata agli eventi narrati nei videogiochi Resident Evil 2 e 3, con l’invasione di Raccoon City da parte degli zombie e la comparsa di Nemesis, considerato l’antagonista per eccellenza della serie. La protagonista cerca di scappare da quell’inferno e viene aiutata da alcuni militari che sono stati mandati ad evacuare la zona ed eliminare la minaccia.

Leggi anche ->Chi è Max Payne? Storia del personaggio, dal videogioco al film

Durante la fuga Alice scopre che l’Umbrella Corporation sta effettuando degli esperimenti per creare un ibrido perfetto. Il soggetto scelto per questo progetto sarebbe lei, visto che il mutagene non ha effetti controproducenti sul suo corpo. Quando è riuscita a scappare, però, gli scienziati hanno provato a replicare il risultato sul marito, il quale si è mutato in modo fisicamente irreversibile.

Leggi anche ->‘Resident Evil 2’, recensione del gioco firmato Capcom

Resident Evil: dal videogioco al film con Milla Jovovic

Jill Valentine nel remake di RE 3La storia videoludica di Resident Evil comincia nel 1996, quando il videogioco partorito dalla mente di Shinji Mikami viene pubblicato sulla prima Playstation. Il connubio con la console di casa Sony rende il brand popolare in tutto il mondo, e l’utenza media associa idealmente i due prodotti. Tuttavia Resident Evil è uscito su tutte le console in commercio ed alcune iterazioni sono state esclusiva Nintendo. Il gioco prodotto da Capcom è considerato il primo survival horror moderno, poiché è stato il primo ad avere un’impostazione action in 3D (2.5 D, in realtà, visto che i fondali erano in due dimensioni e la telecamera fissa). Di certo è stato il primo di successo: prima di Resident Evil infatti i congeneri non avevano mai fatto presa sul pubblico.

Il successo commerciale del brand ha spinto Capcom a produrre altri due capitoli in soli 2 anni. Scelta che ha portato ad un terzo capitolo corto e molto meno curato dei precedenti due (con annessa polemica della fan base). A due anni di distanza dalla conclusione della trilogia originale (adesso è in produzione l’ottavo capitolo), nel 2000 è giunto anche il primo film. La saga cinematografica si è appoggiata alla trama del gioco sino al secondo film, per poi prendere una strada tutta sua nei successivi capitoli.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!