Sconfigge il coronavirus ma perde gli arti a causa di una sepsi: il dramma di Caroline

Aveva sconfitto il Covid-19 ma il peggio per Caroline doveva ancora arrivare: a causa di una sepsi ha perso tutti gli arti, ma la donna non si è mai arresa

Una testimonianza di forza senza pari quella di Caroline Coster, una donna inglese di 58 anni che aveva contratto a fine marzo il covid-19 che l’aveva costretta in un letto di ospedale per “15 tremendi giorni”, come li ha descritti lei. Non sapeva, purtroppo, che il momento peggiore della sua battaglia medica doveva ancora arrivare, ma non si è mai persa d’animo e ha saputo comprendere l’importantissimo valore della vita.

Caroline ha manifestato una fortissima sepsi che l’ha fatta finire in coma

Come riportato dalla BBC, dopo la lotta contro il virus la donna è stata ricoverata d’urgenza per una terribile infezione al petto, successivamente diagnosticata come sepsi, ovvero una malattia sistemica che si configura come una risposta da parte dell’organismo umano all’invasione nel corpo di microrganismi patogeni, che provoca l’arresto della funzione degli organi vitali. Questa difficile condizione medica l’aveva fatta finire in coma, rischiando per ben due volte di morire: “Essere in coma lo descriverei come essere intrappolata in un videogioco”, ha dichiarato la Coster ai giornalisti della BBC. L’equipe medica dell’ospedale di Bedford aveva comunicato alla sua famiglia che, se la donna non avesse dato segnali di miglioramento, le avrebbero staccato i macchinari deputati a mantenere i valori vitali durante lo stato comatoso: la tragedia di Caroline è avvenuta, purtroppo, nel cuore dell’emergenza sanitaria, nel momento esatto in cui la necessità di posti letto per curare i contagiati era massima. Con grande stupore dei medici la Sig.ra Coster ha saputo reagire mentre versava in uno stato di totale incoscienza, e i suoi valori vitali hanno iniziato a migliorare notevolmente, in barba a quanti la davano oramai per spacciata.

 

 

Nonostante tutto è riuscita a sconfiggere anche il coma

La lunga lotta di Caroline non poteva terminare a causa del coma: la forte donna è riuscita a sopravvivere, grazie all’ausilio dei medici che le hanno reindirizzato il flusso sanguigno verso gli organi vitali. Purtroppo, però, l’afflusso sanguigno non è stato sufficiente a giungere verso le estremità del suo corpo, provocando la necrosi degli arti. Ma Caroline non si è data per vinta, e ha scritto sul suo blog che la gioia di essere riuscita a sopravvivere per rivedere i suoi figli era talmente grande da non aver vissuto la perdita degli arti come il peggiore dei traumi.

L’orgoglio e la gioia della sua famiglia che sta raccogliendo fondi per aiutarla

La signora Coster, che dovrebbe iniziare a breve la riabilitazione, spera di poter fare ricorso all’utilizzo di protesi per mani e gambe, ma dovrà raccogliere ingenti fondi per far fronte alle spese per attrezzature specializzate, tra cui un telefono con riconoscimento facciale, un bagno che potrà utilizzare in modo indipendente grazie agli ausili per la mobilità. Sta anche valutando di registrare il suo cane, Duke, come cane da terapia. Caroline ha scritto sul suo blog “non mi sono mai chiesta ‘perché proprio io?’, sono semplicemente consapevole di quanto io sia stata fortunata”. Sua figlia Hannah, di 24 anni, ha parlato di sua madre come di un esempio da seguire, ma la battaglia non è ancora finita: “Ha affrontato questa sfida con una positività ed una determinazione che solamente pochi di noi potevano eguagliare. Purtroppo i finanziamenti del governo e del nostro Sistema Sanitario Nazionale sono molto limitati” ha confessato alla BBC. Ma non tutti i mali vengono per nuocere: l’incredibile testimonianza di Caroline ha sensibilizzato moltissimo il web, riuscendo a raccogliere fino ad ora 60mila euro di donazioni nella sua raccolta fondi. Un bellissimo esempio di solidarietà reciproca e di forza umana. 

Leggi anche -> Si ritrova con il corpo in fiamme, si teme per il coronavirus ma è un altro virus: l’incubo di un 15enne

Leggi anche -> Sconfigge il coronavirus ma muore a causa di un raro tumore, Simone aveva 48 anni

Leggi anche -> Bimbo di 7 anni malato di cancro sconfigge polmonite e coronavirus: la bella storia di Gavin

Leggi anche -> Coronavirus: 17enne sopravvissuta al cancro muore dopo essere stata portata dalla madre ad una festa di liberazione dal lockdown