Drammatico schianto auto-tir sulla provinciale 151: un’intera famiglia distrutta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:36

violento scontro tra un'auto e un tirSono morti in quattro nell’incidente avvenuto sulla Altamura-Ruvo di Puglia in seguito all’impatto di un’auto contro un camion. Illeso il conducente del tir

Uno scontro frontale violentissimo e che ha letteralmente distrutto un’intera famiglia, quello avvenuto sulla strada provinciale 151 in Puglia. Il sinistro si è verificato sulla Altamura-Ruvo di Puglia ed è costato la vita alle quattro persone che si trovavano a bordo di un’auto, andata ad impattare contro un tir. Lo scontro è avvenuto intorno alle 12 all’altezza del chilometro 20+500, ad alcune decine di chilometri dal comune di Altamura. L’impatto è stato tremendo: il conducente del camion non ha riportato ferite ma è stato portato in via precauzionale all’ospedale Perinei. Ma quattro persone hanno perso la vita: si tratta dell’automobilista, l’84enne Lorenzo Fraccalvieri, alla guida di una Peugeot 208 insieme alla 51ebbe Rosa, alla sorella Filomena di 38 anni e a Saverio, 40 anni, convivente di Filomena. I vigili del fuoco hanno lavorato a lungo per estrarre i loro corpi dalle lamiere e sul posto sono intervenute diverse ambulanze ma i soccorritori non hanno potuto fare altro che accertare il loro decesso, trasportando i corpi delle vittime all’obitorio di Altamura, dove rimangono a disposizione dell’autorità giudiziaria. bilancio delle vittime drammatico

La ricostruzione dei fatti: come è avvenuto l’incidente

Sarà compito delle autorità ricostruire l’esatta dinamica del sinistro: secondo una prima ricostruzione l’auto con le quattro persone a bordo avrebbe improvvisamente sbandato: il veicolo proveniva da Rubo e si è andato a schiantare contro un tir che stava invece raggiungendo una cava per scaricare il materiale trasportato. Sono stati comunque effettuati tutti i necessari rilievi che potranno fornire, nelle prossime ore, ulteriori informazioni utili alla completa ricostruzione dello scenario.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!