Bimbo prematuro di 580 grammi contagiato dal Coronavirus: il piccolo è guarito

neonato di 580 grammiÈ il bimbo meno pesante mai venuto al mondo del più grande ospedale del Perù: nato di sole 6 settimane e positivo al Coronavirus, il piccolo continua la sua lotta per la vita

Quando è venuto al mondo, prematuro di 23 settimane, pesava solo 580 grammi e le sue condizioni erano dunque già precarie. Ma a complicare la situazione ci si è messo il Coronavirus: appena venuto al mondo infatti il pccolo, nato in Perù, è risultato positivo al Coronavirus. Dopo una non facile battaglia dei medici contro l’insidioso virus però, il piccolo è riuscito a guarire e la madre ha così potuto finalmente abbracciarlo, come confermato dal servizio sanitario peruviano. La storia del piccolo Jorge sta commuovendo il mondo: basti pensare che all’ospedale Edgardo Rebagliati di Lima, il nosocomio più grande dello stato, non era mai venuto al mondo un neonato con un peso così basso. Il bimbo è stato dunque messo nell’incubatrice ed è rimasto per ben un mese nell’unità di terapia intensiva neonatale, con i medici preoccupati in quanto “le previsioni non erano incoraggianti”, come raccontato dalla madre.

Le condizioni del bimbo dopo un mese di incubatrice

Dopo 30 giorni il peso del bimbo è arrivato a 930 grammi: “Abbiamo raggiunto un mese e stiamo combattendo duramente insieme ai dottori qui”. Jorge non è ancora fuori pericolo in quanto necessita del supporto respiratorio. Il medico Marilù Pachas del servizio di terapia intensiva neonatale dell’ospedale di Lima ha spiegato che si tratta del “Bimbo più piccolo nato da una madre con una diagnosi positiva per Covid-19 e il più piccolo che la nostra unità abbia accolto. I suoi polmoni si stanno riprendendo”. La sospensione della gravidanza della madre si era resa necessaria dopo meno di sei settimane di gestazione a causa di una grave pre-eclampsia e della sindrome di Hellp.