Crimine bondage in Inghilterra: violenta la vittima legata indossando la sua biancheria

Stupratore arrestato dopo violenza su 60enne

Un uomo di 54 anni è stato arrestato per lo stupro di una sessantenne, violentata su una sedia mentre il colpevole indossava la biancheria della vittima.

Mark Conway, di 54 anni, si è introdotto a casa della vittima mentre questa dormiva sul divano. L’uomo si è diretto nella camera da letto dove ha prelevato l’intimo della donna, che ha messo in testa. Ha poi indossato calze e bretelle e ha legato la signora ad una sedia, dove l’ha violentata.

Secondo il Daily Star l’uomo avrebbe detto alla donna: “Questo è reale. Farai quello che dico” mentre le copriva la bocca con del nastro adesivo. Il crimine è avvenuto a Warwickshire, in Inghilterra.

Dopo lo stupro, durato 5 ore, l’uomo si è rifugiato presso la propria abitazione mentre la donna riusciva a liberarsi e a chiedere aiuto.

L’arresto e il processo dello stupratore

La polizia ha rintracciato Conway solo 17 giorni dopo, il 22 febbraio, presso un ospedale dove l’uomo era stato ricoverato sotto falso nome. L’uomo avrebbe detto di aver stuprato la donna in modo da non avere altra alternativa che uccidersi.

L’uomo, definito dal Daily Star “un vile tossicodipendente”, è stato processato mercoledì. Oggi è stata diffusa la sentenza, che vede Conway condannato a 17 anni dopo aver ammesso altri stupri e aggressioni a sfondo sessuale.

L’uomo, che in una precedente relazione bondage era rimasto ossessionato dalla dominazione, ha ammesso la violenza. Il giudice nella sentenza ha affermato di non avere dubbi che il crimine fosse stato pianificato.

Leggi anche => Vittima di stupro organizza agguato contro uno dei violentatori: una storia di vendetta dal milanese

Leggi anche => Acquista finte ecografie online per incastrare l’amante 18enne e lo denuncia per stupro: 32enne incarcerata