Il Coronavirus non ferma i diplomati afghani: test di ammissione all’Università seduti a terra e distanziati

seduti a terra e distanziatiImmagini che stanno facendo il giro del mondo quelle dei giovani afghani seduti a terra su sabbia, erba o sassi per sostenere l’esame di ammissione all’Università. È la conseguenza delle misure anti-Covid

Seduti a terra sotto ad un sole cocente aspettando ore ed ore prima di poter sostenere l’esame di ingresso all’università. Sono immagini a dir poco sconvolgenti e che stanno facendo il giro del mondo quelle dei giovani afghani che neanche l’emergenza legata alla pandemia di Coronavirus è riuscita a fermare. Si tratta di un appuntamento fondamentale per i giovani del paese consapevoli del fatto che il loro futuro potrebbe dipendere dall’esito di quell’esame. E così le immagini che mostrano studenti e studentesse seduti a terra, ben distanziati tra loro, ma poggiati su sabbia, sassi o sull’erba, sono in breve tempo diventate virali. Oltretutto, elemento questo non scontato in Afghanistan, si può notare una massiccia presenza di donne pronte a sostenere i test di ingresso che, per poter rispettare il distanziamento sociale e spesso in mancanza di strutture idonee, sono stati organizzati all’aperto. Proprio come accaduto nella provincia di Daikundi, una delle più povere del Paese: qui non vi sono edifici che consentano ad un gran numero di studenti di accedere in sicurezza, ovvero mantenendo il metro e mezzo di distanza l’uno dall’altro.test con distanziamento

Test di ammissione divisi in quattro diversi turni

Da qui la decisione di utilizzare i campi sportivi o gli spazi esterni delle caserme: ma i ragazzi, non essendoci sedie o banche, si trovano costretti a scrivere direttamente a terra. Il governo di Kabul ha di recente ricordato che quest’anno l’esame di ammissione all’università, a causa della Covid-19, si è tenuto con cinque mesi di ritardo rispetto a quanto accade normalmente. Restano invece chiuse le scuole primarie e gli istituti di istruzione superiore. Il ministero dell’istruzione afghano ha sottolineato che ad oggi i test sono stati effettuati in 17 province su 34 dal momento che si svolgeranno in quattro diversi turni con conclusione del porcesso prevista per la metà del mese di agosto.