Coronavirus, nuovo dramma: mamma col covid dà alla luce sua figlia ma muore prima di poterla conoscere

La mamma 35enne è stata sottoposta ad un taglio cesareo d’emergenza prematuro, riuscendo a dare alla luce la figlia Andrea mentre combatteva contro il coronavirus

Aurora con il marito Juan e i primi due figli

Non ce l’ha fatta a sopravvivere Aurora Chacon Esparza, 35 anni, la donna incinta che aveva contratto il coronavirus. Una corsa contro il tempo per salvare la propria bimba in grembo, data alla luce prematura: Andrea è nata infatti di soli 10 settimane. 

La mamma non ha fatto in tempo a vedere la sua piccola Andrea 

Aurora Chacon Esparza è stata sottoposta a un taglio cesareo d’emergenza presso il North Memorial Hospital, nel centro di Brooklyn, in quanto i medici erano fortemente preoccupati che la piccola non ricevesse un quantitativo di ossigeno sufficiente per poter sopravvivere. Andrea, per fortuna, è nata in salute e sta bene, ma non ce l’ha fatta la sua mamma, che è venuta a mancare domenica scorsa mentre era ancora attaccata al ventilatore polmonare, come riportato dal Mirror. La donna, purtroppo, non è riuscita ad incontrare sua figlia prima del decesso. 

La donna al momento del parto era già in gravi condizioni di salute

La donna aveva iniziato a manifestare i sintomi del virus verso i primi di giugno, come tosse e difficoltà respiratorie. Le condizioni di salute di Aurora, che continuavano ad aggravarsi, necessitavano di un EMCO, ovvero ossigenazione extracorporea a membrana (Extra Corporeal Membrane Oxygenation), una tecnica utilizzata per supportare le funzioni vitali circolazione extracorporea, aumentando l’ossigenazione del sangue. Il marito Juan, ha riferito al Mirror di aver implorato il trasferimento della moglie in un centro ECMO, sostenendo che il medico di Aurora gli aveva detto che non soddisfaceva i criteri perché “era stata troppo a lungo attaccata al respiratore”. I medici del North Memorial Hospital avevano riferito a Juan che sua moglie poteva manifestare una grave emorragia e perdere molto sangue a causa del taglio cesareo: un grosso rischio, ma indubbiamente la “migliore opzione per salvarle la vita”.

La coppia, sposata da sette anni, aveva avuto prima di Andrea altri due figli. Ora Juan, il marito di Aurora, sta tentando di sensibilizzare tutti sugli effetti devastanti dei coronavirus sulla salute umana. Juan ha ricordato sua moglie come una donna “forte, amorevole e premurosa”, e continua a sperare che l’amore della sua vita “sia passata ad una vita migliore”.

Leggi anche -> Infermiera incinta contrae il Coronavirus e muore durante il parto: il neonato è salvo

Leggi anche -> Coronavirus, neo-mamma morta sei giorni dopo il parto: non ha mai potuto vedere il figlio

Leggi anche -> Coronavirus, donna in coma partorisce: al risveglio scopre che sua figlia è nata

Leggi anche -> Coronavirus, coppia batte il Covid-19: lei era rimasta incinta dopo aver sconfitto il cancro. La loro bambina è sopravvissuta