Bimbo di 3 anni trova una pistola incustodita e si spara alla testa, è morto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:05

si è sparato inavvertitamente alla testaNessuno si è accorto di nulla: un bimbo di 3 anni ha impugnato un’arma da fuoco carica lasciata incustodita e ha esploso inavvertitamente un colpo che lo ha raggiunto alla testa

Ha trovato una pistola in casa e inavvertitamente ha fatto esplodere un proiettile che lo ha raggiunto mortalmente alla testa. Il dramma si è consumato nello stato americano della Carolina del Sud ed ha per protagonista il piccolo Liam Myers, vittima a soli 3 anni di una disattenzione della sua mamma. Il piccolo si trovava infatti in una casa insieme alla madre e ad altre persone, nessuna delle quali si è accorta che il bimbo aveva tra le mani un’arma da fuoco, per giunta carica, che qualcuno aveva lasciato incustodita nell’abitazione. Pochi istanti dopo si è però sentito il botto del colpo esploso: il proiettile ha raggiunto Liam alla testa ferendolo gravemente. Tutto è accaduto nella città di Columbia: il proiettile è partito da una semiautomatica Glock 45. I soccorsi sono stati allertati tempestivamente e hanno trasportato d’urgenza il bimbo in ospedale dove i medici hanno tentato di tutto per salvargli la vita. Ma le ferite riportate erano troppo gravi e nell’arco di un’ora ne è stato dichiarato il decesso.

Il bimbo ha trovato la pistola sotto a un materasso

Le forze dell’ordine si sono recati nei pressi dell’abitazione e in ospedale per ascoltare tutte le testimonianze e raccogliere elementi utili alle indagini, complresa la cartella clinica del bambino. La giovane madre 22enne ha spiegato che al momento del fatto nell’abitazione, oltre a lei, c’erano altre persone ma che nessuna si trovava nella stanza nella quale c’era Lian. Dunque nessuno si sarebbe accorto che il bimbo aveva una pistola in mano, accorrendo solo dopo aver sentito lo sparo. La polizia ha scoperto che l’arma si trovava sotto un materasso e che quella non era la casa del bimbo. Le indagini proseguono anche se al momento non risultano indagati.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!