Condizioni salute Alex Zanardi, il dottor Biagioni: “E’ in pericolo di vita e lo sarà per sei mesi – un anno”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:59

Alex Zanardi

La notizia di ieri del repentino peggioramento delle condizioni di Alex Zanardi ha lasciato l’Italia con il fiato sospeso.

Ma come spiegato dal dottor Robusto Biagioni, colui il quale ha stabilizzato Alex subito dopo l’incidente, al Corriere della Sera, un peggioramento delle condizioni del campione paralimpico era in qualche forma da mettere nel conto: “In questi casi, l’evoluzione clinica procede in un modo che definiamo ondulatorio, con riprese che vanno oltre le più ottimistiche aspettative e peggioramenti improvvisi che possono lasciare sconcertati“.

Ed è una situazione che potrebbe continuare così “per un anno” e per questo motivo “non bisogna esagerare con l’ottimismo ma allo stesso tempo neppure cadere nel peggior pessimismo se Alex ha avuto un aggravamento ed è tornato in terapia intensiva”.

Il dottor Biagioni ha quindi spiegato come queste oscillazioni non abbiano a che vedere con la situazione neurologica di Zanardi, che dovrà essere valutata una volta che la situazione complessiva sarà stabilizzata: “Quella neurologica può essere valutata solo più avanti. Quella degli organi vitali invece può avere continue oscillazioni. C’è un’evoluzione costante dei parametri”.

Come già sottolineato queste oscillazioni potranno durare ancora per diverso tempo: “Anche sei mesi o un anno, dipende dal paziente e dai danni che ha subito. In questo periodo Zanardi è in pericolo di vita e lo sarà ancora fino a quando le oscillazioni diventeranno più leggere: solo allora la situazione diventerà stabile. Ma questo non significa che il paziente sarà guarito definitivamente”.

E sul paragone con la situazione legata a Micheal Schumacher, altro grande campione vittima di un grave incidente e tutt’ora in fase di riabilitazione, il dottor Biagioni si è così espresso: “Questo non significa che Zanardi vada in quella direzione. Ma la sua prognosi, se tutto andrà bene, potrà essere sciolta soltanto fra diversi mesi. Fino ad allora, Alex continuerà ad affrontare ogni giorno una situazione di rischio estremo”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!