Litiga con il fidanzato e gli brucia casa mentre era ubriaca: condannata donna inglese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:26

Kelly-Barraclough_incendia casa del ragazzo

Una donna ubriaca ha dato fuoco all’abitazione del suo ragazzo in seguito ad una discussione avvenuta durante il lockdown.

Durante il lockdown inglese una donna ubriaca è stata vista armeggiare con i bidoni fuori dalla sua proprietà, ad Hull. Era il 16 aprile e i vicini hanno sentito il fidanzato cacciare la donna di casa. Dopo poco però lei è tornata, e come testimonia un vicino, è rientrata in casa rompendo la finestra del soggiorno.

Il testimone riporta come la donna abbia assunto un comportamento minaccioso, mentre il fidanzato se ne andava, fino a dire “giuro che brucerò questa casa“.
Poco dopo è suonato un allarme antincendio e dalla casa provenivano fumo e fiamme.

Kelly Barraclough, questo il nome della donna, poco dopo però ha chiesto aiuto dalla finestra del piano superiore della casa. I vicini coraggiosi sono riusciti a trarre in salvo la donna poggiando una scala sotto la finestra, mentre altri cercavano di domare le fiamme. La donna era troppo spaventata per scendere la scala, ed un vicino è rimasto con lei fino all’arrivo dei soccorsi.

Le indagini e il processo

La proprietà ha riportato danni per £ 2.750 e per una sfortunata coincidenza, vedendo il fidanzato aggirarsi nei dintorni, la polizia lo ha arrestato per interrogarlo. I filmati recuperati in seguito hanno dimostrato che l’uomo non poteva essere colpevole, in quanto si era allontanato dalla proprietà prima che iniziasse l’incendio.

All’inizio gli investigatori non capivano da dove si fosse originatoil fuoco e non pensavano che la donna fosse responsabile, in quanto la porta era chiusa a chiave e lei era intrappolata all’interno. Una volta arrestata, la donna ha affermato di non ricordare nulla, ma in seguito si è dichiarata colpevole di incendio doloso. Durante il processo è emerso che la donna ha avuto un infanzia travagliata, e ha lottato con l’abuso di alcol e cocaina durante tutta la sua vita.

Il Daily Star ha riportato la sentenza emessa dal giudice, che condanna la donna a 30 mesi di prigione, affermando che la Barraclough ha commesso un atto “vendicativo” usando persino un accellerante.

Leggi anche => Arresto carabinieri di Piacenza, le intercettazioni tra spaccio, torture e orge in pieno lockdown

Leggi anche => Ancora paura Coronavirus in Spagna: 938 casi solo in Catalogna, scatta il lockdown

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!