Rocco Casalino e i 150mila euro di movimento del compagno legati al trading: “E’ vittima di ludopatia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:34

Casalino e il fidanzato

Guai per José Carlos Alvarez Aguila, fidanzato di Rocco Casalino, portavoce del presidente del consiglio Giuseppe Conte.

La notizia è stata dapprima riportata da La Verità, quindi ha ottenuto una eco enorme (al momento Casalino è trend topic su Twitter) – in virtù del fatto che la persona coinvolta è il compagno del portavoce del premier.

Ma andiamo con ordine: secondo quanto riportato da La Verità, i risk manager di un noto gruppo bancario hanno inviato a giugno una segnalazione all’Ufficio antiriciclaggio della Banca d’Italia.

Ad insospettire, i movimenti di una carta prepagata intestata al compagno (ex compagno?) di Casalino.

Sempre secondo La Verità, si tratta di una cifra pari a 150 mila euro, alimentata da una indennità Naspi di disoccupazione (Alvarez ha lavorato per diverso tempo in una filiale dei ristoranti Borgo di Temakinho), da modesti bonifici senza causale provenienti da Casalino e da un bonifico di un conto tedesco della Plus500, nota società che fornisce servizi di trading online.

Su Casalino, quindi, il sospetto di un conflitto d’interessi: che eventuali informazioni ottenute dall’ex gieffino possano avere consentito al compagno conosciuto a Cuba 6 anni fa di guadagnare?

Casalino, dal canto suo, ha smentito categoricamente l’ipotesi.

Intervistato dal Corriere della Sera, ha dichiarato: “Sapevo solo che stava facendo un corso per trading, non che avesse investito e perso soldi. Non mi ha mai detto nulla e non ha puntato su titoli italiani o che abbiano a che fare con il mio lavoro“.

E sempre al Corriere della sera, il compagno ha raccontato la vicenda.

Iniziata durante il lockdown, quando è stato contattato da un call center per iniziare ad investire online: “Mi offrono un credito gratis. Posso investire un paio di volte, senza perdere nulla. Ci credo. Metto 1500 euro: ne vinco subito altri 1500”. Come? “C’è un tizio del sito che mi dice dove investire. Titoli americani, molti del petrolio. Nasdaq e S&P500”.

Ma poi iniziano le perdite: “A un certo punto, finisce il credito gratis. Comincio a perdere. Minaccio di mollare tutto ma, stranamente, ricomincio a vincere”.

Casalino – che con il compagno sarebe in crisi (sempre secondo il Corriere) – lo difende comunque: “Josè è stato adescato, è vittima di ludopatia. Basta vedere i versamenti compulsivi che ha fatto. Si è giocato 18 mila euro in due mesi. Questi siti online sono pericolosi, molti ci cascano. Non è giusto”.

E sulla cifra di 150mila euro di cui parla il quotidiano di Belpietro, Casalino spiega: “Non capisco cosa siano questi 150 mila euro. I conti sono qui, li potete verificare. Probabilmente il fatto che facesse avanti e indietro con la stessa mille euro crea quella movimentazione. Perché quando guadagnava mille la riportava sul conto, quando le perdeva le rimetteva. Ma era sempre la stessa mille euro che faceva avanti e indietro”.

L’articolo del Corriere si conclude con Alvarez che – dopo aver raccontato di aver perso tutto a causa del sito in questione – dichiara di voler imparare a fare trading davvero, difendendo fino alla fine Casalino: “Ho comprato un corso da 500 euro, voglio imparare. Rocco non c’entra niente, vogliono infangarlo usando me“.

Ciò che è certo è che con un compagno meno in vista, di questa vicenda non ne avremmo letto sui giornali.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!