20enne inglese muore d’overdose per lo strazio della madre: pensava fossero i postumi della sbornia

La ventenne è stata condotta di corsa in ospedale mentre era in piena overdose, prima di finire tragicamente in coma

Shannon Hewat, una ragazza di soli 20 anni, è deceduta a causa di un overdose che era stata scambiata dalla madre Lorna, 49 anni, come semplici “postumi da sbornia”. Il trapianto d’urgenza al fegato non è riuscito a migliorare le condizioni oramai critiche della ragazza.

Il coma e il trapianto d’urgenza al fegato 

Quando Shannon ha raccontato effettivamente cosa stesse succedendo, la madre Lorna ha immediatamente contattato un’ambulanza, che l’ha condotta d’urgenza all’ospedale della contea di Lincolnshire. Dopo il ricovero notturno, la madre ha ricevuto la chiamata dei medici, che le hanno riferito che sua figlia fosse in condizioni critiche e che era inevitabilmente andata in coma. L’overdose, infatti, aveva oramai compromesso troppo la funzionalità degli organi, facendo giungere i medici alla conclusione che la ragazza necessitasse di una trapianto d’urgenza al fegato presso l’ospedale di Birmingham. Lorna, suo figlio Connor di 19 anni e altri due migliori amici di Shannon si sono immediatamente messi in macchina per raggiungere l’ospedale. A Lorna e Connor sono stati concessi soli 30 minuti per parlare con Shannon prima dell’intervento d’urgenza, al termine del quale, purtroppo, è arrivata la notizia peggiore: Shannon non ce l’aveva fatta.

Lorna ha raccontato il tragico momento al Lincolnshire Live: “Mi sono rifiutata di crederci. Stavo gridando ai dottori di aiutarla”, e ha spiegato quanto forte ed unico fosse il legame con sua figlia: “Eravamo molto vicine. Ho due figli, ma il legame fra mamma e figlia è unico. Eravamo quasi migliori amiche”. Shannon aveva un’ottima relazione anche con i due fratelli, Connor, il più giovane, e Dominic di 30 anni, che ha ricoperto per lei il ruolo di padre. La madre Lorna spera che Shannon sarà spolta in Scozia con suo zio e con suo nonno, in modo da non essere sola, motivo per il quale la madre ha creato una raccolta fondi attraverso la quale sono stati donate più di 3 mila sterline.