Riapertura scuole settembre 2020: il calendario completo dell’inizio ufficiale delle lezioni regione per regione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:33

Coronavirus scuola, ritorno in aula a settembre

Il 14 settembre 2020 è la data che il MIUR ha scelto per far ritornare i nostri studenti sui banchi di scuola. Di fatto, però, pare che ogni regione potrà decidere in autonomia quando riaprire i battenti. Ecco cosa sappiamo

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) ha indicato nella data di lunedì 14 settembre 2020 la data zero dalla quale la scuola italiana dovrà provare a ripartire. Nonostante la data sia stata stabilita, non è detto che il ritorno tra i banchi di scuola preveda effettivamente la presenza in loco degli alunni.

Tutto sta, naturalmente, all’andamento del livello dei contagi nei mesi estivi, poiché qualora il Coronavirus tornasse a essere ancora più aggressivo sarebbe praticamente da rivedere l’idea di riaprire fisicamente gli istituti scolastici. Quel che è certo è che per il momento sembra essere garantito l’ingresso contingentato degli alunni e il distanziamento interpersonale. Gli orari saranno flessibili (con possibilità di utilizzare la possibilità di sfruttare le lezioni a distanza per gli istituti superiori) e ancora si deve valutare se introdurre l’obbligo dell’uso delle mascherine per gli studenti con più di sei anni di età.

Tutto è in divenire, dunque, ma una cosa si può dire con abbastanza certezza: la data del 14 settembre non è una data obbligatoria e quindi verrà lasciata discrezionalità alle Regioni sulla data di apertura. Vediamo insieme, allora, in che giornate dovrebbero riaprire le scuole.

Riaperture scuole a settembre 2020: Bolzano riapre il 7 settembre, la Puglia il 24

Le prime scuole a rialzare le saracinesche, addirittura anticipando la data indicata dal Ministero competente, saranno quelle che si trovano nel territorio della provincia autonoma di Bolzano. La data fissata è infatti quella del 7 settembre 2020.

Il 24 settembre 2020 toccherà invece alla Puglia, ultima regione i cui studenti torneranno tra i banchi di scuola.

Riaperture scuole a settembre 2020: tutte le date

Il calendario seguente potrebbe essere soggetto a variazioni, per questo motivo vi suggeriamo di consultare questo articolo con cadenza periodica.

Abruzzo: 14 settembre (link alla delibera)
Basilicata: 14 settembre (link al delibera)
Calabria: 14 settembre
Campania: 14 settembre
Emilia-Romagna: 14 settembre (link alla delibera)
Friuli Venezia Giulia: 16 settembre (link notizia sito regione)
Lazio: 14 settembre
Liguria: 14 settembre
Lombardia: 7 settembre scuole dell’infanzia, 14 settembre gli altri gradi di istruzione
Marche: 15 settembre
Molise: 14 settembre
Piemonte: 14 settembre
Puglia: 24 settembre
Sardegna: 14 settembre
Sicilia: 14 settembre
Toscana: 14 settembre
Provincia autonoma di Trento: 3 settembre scuole dell’infanzia, 14 settembre gli altri (link comunicato stampa provincia)
Provincia autonoma di Bolzano: 7 settembre
Umbria: 14 settembre
Veneto: 11 settembre
Valle d’Aosta: 14 settembre.

In grassetto regioni e provincie che hanno comunicato la data ufficiale.

Anno scolastico 2020/21, i ponti

Dato che la festa di Ognissanti del primo novembre cadrà quest’anno di domenica, la prima festività per cui gli studenti non andranno a scuola è quella dell’Immacolata concezione, prevista per l’8 dicembre. In quell’occasione è possibile che molte scuole faranno ponte giacché l’8 dicembre è martedì.

Per quanto riguarda le vacanze di Natale, è possibile che esse partano già il 21 dicembre (lunedì) e così gli studenti potrebbero non andare a scuola già dal 18 (nel caso delle scuole che fano la settimana breve). Il rientro dalle vacanze natalizie dovrebbe essere in programma subito dopo l’Epifania, ovvero giovedì 7 gennaio.

E se con ogni probabilità ci sarà tanta vacanza a Natale (e ci sarà un ponte per l’Immacolata) va meno bene per la Festa della Liberazione e la festa dei lavoratori, che cadranno rispettivamente di domenica (il 25 aprile) e di sabato (il primo maggio).

Non consideriamo in questa sede le singole festività locali.

Riapertura scuole settembre 2020, i dubbi dei sindacati

Francesco Sinopoli, segretario della Flc Cgil scuola, nutre più di qualche dubbio circa la possibilità che si riesca a riaprire le scuole normalmente a settembre: “A causa del ritardo con cui il confronto è iniziato e la scarsità delle risorse la situazione delle scuole è drammatica. I dirigenti scolastici cono a caccia di spazi; serve un organico straordinario che al momento non c’è. La preoccupazione che sta nascendo è che siccome il tempo scuola si ridurrà si tornerà alla didattica a distanza”.

Dal canto suo, la ministra Azzolina ha così replicato: “La scuola riaprirà regolarmente il 14 settembre ed escludo nuovi lockdown. Ora sappiamo cosa fare, ma serve la responsabilità di tutti. Mi attaccano perché sono donna, giovane e Cinque stelle, c’è l’idea che noi M5s siamo incompetenti, anche se io ho due lauree, l’abilitazione all’insegnamento, specializzazioni. Ma ora vado in tv e spiego io. Adesso basta, ho sbagliato a non farlo prima. Sono pronta ad un confronto televisivo con Salvini sulla scuola”. 

E circa le posizioni dei sindacati: “Dai sindacati mi aspetto collaborazione. Noi per settembre saremo pronti, ma ognuno deve fare la propria parte. Non si può sempre dire no a tutto, ad ogni tentativo di innovazione. Serve coraggio”.

(Articolo in costante aggiornamento. Prima stesura da parte di Maria Mento. Gli aggiornamenti sono di R.D.V.)

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!