Saul Fletcher, l’artista amico di Brad Pitt, uccide la compagna e in seguito si toglie la vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:58

Saul Fletcher, fotografo inglese di 52 anni amico di Brad Pitt, ha ucciso la sua compagna e subito dopo si è tolto la vita.

Il fotografo inglese Saul Fletcher è stato trovato morto la scorsa settimana a Berlino. L’artista aveva 52 anni. Stando ai resoconti della polizia tedesca, Fletcher sarebbe stato protagonista prima dell’omicidio della sua compagna e in seguito del suo suicidio. L’uomo era amico dell’attore Brad Pitt.

Dopo aver ucciso la compagna Rebeccah di 53 anni, l’uomo è scappato con la sua Porsche 911. Qualche ora dopo il suo corpo esanime è stato ritrovato nel giardino di una casa di sua proprietà vicino al lago Rochowsee.

Queste le parole di Fletcher alla figlia, riportate dalla ‘Bild’, subito dopo l’omicidio e prima del suicidio: “Ho fatto qualcosa di brutto. E ora farò qualcosa di male a me stesso”.

Uccide la compagna e poi si suicida: l’assurda storia dell’artista Saul Fletcher, amico di Brad Pitt

Saul Fletcher, amico di Brad Pitt, ha ucciso la compagna Rebeccah e poi si è tolto la vita.

Saul Fletcher era un’artista con la passione per la fotografia. Nel suo studio fotografava le pareti dipinte, sulle quali appendeva oggetti diversi, dalle piante ai bastoni, disegni e pagine strappate ai suoi taccuini. Il suo lavoro artistico fu presentato a Punta della Dogana a Venezia in occasione della mostra ‘Untitled, 2020’. La scorsa estate nella città lagunare venne fotografato insieme all’amico Brad Pitt, ospite alla Mostra del Cinema per presentare il suo film.

In un’intervista pubblicata sul ‘Financial Times’, Fletcher si era espresso così a proposito delle sue opere: “Ho usato tutto ciò che avevo a portata di mano, cercando di creare qualcosa, cercando di trarre qualcosa di buono da qualcosa di brutto”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!