“Basta con il calcio, adesso voglio studiare”: la storia di capitan Spanò, dalla storica promozione al ritiro a 26 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:04

La carriera calcistica di Alessandro Spanò, capitano della neopromossa Reggiana, si è conclusa al termine della finale vinta contro il Bari.

Alessandro Spanò è giunto a Reggio Emilia nel 2014, dopo soli due anni da calciatore professionista. Con il passare delle partite e dei mesi, questo ragazzo si è preso sulle spalle la difesa della Reggio Audace (adesso tornata ad essere la Reggiana) ed ha stretto con la società e con i compagni un patto: rimanere fino a che la squadra non sarebbe tornata in Serie B. La promessa Alessandro l’ha mantenuta, quest’anno la Reggiana ha fatto un campionato di vertice ed è arrivata in finale di playoff grazie ad un suo gol.

Leggi anche ->Calciomercato Inter, Ivan Perisic al Manchester United per trattenere Alexis Sanchez?

Sette giorni fa Alessandro è sceso in campo da capitano ed ha rinnovato con i compagni il patto di portare in Serie B la squadra. In campo la partita con il Bari è stata dura, ma alla fine la Reggiana ha vinto 1-0 ed ha ottenuto la tanto agognata promozione. Una promozione storica poiché arriva dopo un fallimento e dopo 21 anni di attesa. Qualche giorno dopo, senza che nessuno della società e della squadra lo sapesse, Alessandro ha ottenuto la laurea in Economia. Una settimana da incorniciare per il 26enne che culmina con una decisione importante e inattesa.

Leggi anche ->Calciomercato, Messi all’Inter? Arriva l’ennesima smentita dalla Spagna

Alessandro Spanò si ritira dal calcio: “Voglio studiare”

Qualche ora fa, il giovane capitano della Reggiana ha deciso di comunicare la sua decisione di lasciare il calcio giocato. Una decisione che arriva a sorpresa, anche perché tutti pensavano potesse essere il perno difensivo della squadra anche per la prima stagione di Serie B. Durante la conferenza stampa ha spiegato che per lui è giunto il momento di fare nuove esperienze e cambiare vita: “Quella finale, come nemmeno nelle migliori sceneggiature, è stata la mia ultima partita. l mio destino è compiuto. Ma ora è arrivato il momento di seguire il cuore: ci sono altre parti di me che sgomitano; è arrivato il momento di prendere un’altra strada che mi porterà lontano dal calcio”.

Infine il capitano spiega che in gran segreto ha ottenuto una borsa di studio che gli permetterà di viaggiare per i prossimi anni: “Ho ottenuto una borsa di studio in una business school internazionale. Non posso che ringraziare tutti per questa favola. Mi auguro di aver lasciato molto sia in campo che fuori, perché ho ricevuto tantissimo”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!