L’Aquila, ancora roghi: fiamme vicine alle abitazioni. Ieri il vasto incendio ad Arischia

incendio arischia Una nuova giornata di incendi all’Aquila, con le fiamme che si avvicinano pericolosamente al centro abitato. 

Dopo il vasto rogo che ha interessato ieri la pineta di Arischia, da qualche ora è scoppiato un nuovo focolaio nella zona di Cansatessa, con le fiamme che in poco tempo si sono estese arrivando a non troppa distanza dalle abitazioni.

l'aquila incendi
(foto Geraldine D’Alfonso)

Il vento e le temperature di questi giorni, che stanno toccando quote molto elevate anche nel capoluogo abruzzese, stanno favorendo l’espansione degli incendi.

Sul posto, come riportato da “Il Capoluogo”, stanno arrivando i Vigili del Fuoco, già impegnati per cercare di spegnere definitivamente il grosso incendio che si è sviluppato nella giornata di ieri nella zona di Arischia.

Incendio Arischia, interessati 200 ettari di bosco

Sul posto, sempre stando a quanto riferito dal quotidiano locale, starebbero giungendo anche altre tre squadre di pompieri provenienti da altre province.

L’incendio di ieri ha coinvolto 200 ettari di bosco e ha richiesto l’intervento di 4 canadair, oltre all’elicottero regionale. Inoltre, come riferisce anche l’agenzia ANSA, è stato richiesto il supporto di un S-64 Ericsson partito da Capodichino con portata di 9000 litri d’acqua. Attualmente sono presenti 30 volontari della protezione civile, con 7 mezzi terrestri che si aggiungono ai 10 mezzi dei vigili del fuoco.

Stando a quanto riferito dai Carabinieri, sarebbero già stati individuati due punti di innesco: il rogo è pertanto doloso.