La terribile confessione del “killer dei tassisti”: “Ne ho uccisi almeno 50”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:26

il killer dei tassistiUn uomo è stato arrestato dopo aver violato la libertà vigilata. Era in carcere per l’omicidio di 7 persone ma ne avrebbe uccise almeno 50. Poi rivendeva i loro taxi

Ha tolto la vita ad almeno cinquanta tassisti gettando i loro cadaveri in un canale pieno di coccodrilli per cancellare ogni traccia. Un serial killer che per mesi ha gettato nel panico diverse città indiane, dopo essere fuggito dalla libertà vigilata cui era stato posto in seguito alla condanna per l’uccisione di sette tassisti. Per settimane la polizia lo ha cercato ovunque finchè è riuscita a rintracciarlo ed arrestarlo nuovamente ed è allora che è arrivata la nuova tremenda confessione: il “killer dei tassisti”, come è stato soprannominato il medico 62enne di nome Devender Sharma, ex direttore di una clinica nello stato del Rakasthan, ne aveva uccisi molti di più, almeno una cinquantina, eliminando i loro corpi perchè non fossero ritrovati.

Una impressionante scia di reati alle spalle dell’uomo

L’uomo era già stato condannato, nel 2004, all’ergastolo. Ma, come riportato da India Today, dopo 16 anni di cercere gli era stata concessa la libertà vigilata che l’uomo ha violato non facendo ritorno in carcere dopo i 20 giorni stabiliti. L‘arresto è avvenuto a Nuova Delhi sei mesi dopo la fuga: qui viveva con una vedova con la quale si era nel frattempo sposato. Alla polizia ha confessato la sua lunga serie di omicidi. Ma il passato dell’uomo nasconde una lunga serie di crimini: dalla vendita illegale di lacrimogeni, al denaro perso in una truffa, fino al traffico di reni. Avrebbe partecipato, come da lui stesso raccontato, ad almeno 125 trapianti illegali, guadagnando tra 6 e 9mila dollari l’uno. Per passare alla truffa dei tassisti: insieme ad alcuni complici li assumeva per poi ucciderli allo scopo di rivendere le loro auto, facendo sparire i cadaveri. Il guadagno era di circa 270 dollari a veicolo. All’epoca venne condannato per 7 casi ma è emerso che il 62enne avrebbe pianificato l’omicidio di almeno 50 persone; l’arresto, peraltro, avvenne mentre stava per ucciderne uno.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!