Attacco a distanza tra Conte e Salvini, il premier: “Alimenta la sfiducia degli italiani”

attacco tra il premier e salviniScontro a suon di intervista tra il premier e il leader della Lega. Conte: “Chi alimenta la sfiducia degli italiani è contro l’interesse nazionale”

Scontro a distanza tra il premier Giuseppe Conte ed il leader della Lega Matteo Salvini. Il primo affondo è arrivato proprio dal Presidente del Consiglio nel corso di un’intervista rilasciata all’agenzia Dire: Conte ha sottolineato che il programma Next Generation Eu consente all’Europa di mettere “fine alla stagione dell’austerity” rivolgendosi poi direttamente all’ex ministro dell’Interno dichiarando che “chi alimenta la sfiducia degli italiani si pone contro l’interesse nazionale”. Conte si è poi rivolto a tutti i partiti invitandoli all’unità sull’ “obbligo morale di restituire agli italiani un Paese migliore”.

“L’Italia – ha aggiunto – ha esercitato un ruolo chiave in Europa. Con grande autorevolezza siamo stati protagonisti di un intenso negoziato che ha portato, dai tempi dell’introduzione dell’euro, a un accordo senza precedenti su Next Generation Eu di cui l’Italia beneficera’ per circa il 30% dei fondi. Una decisione che segnera’ il futuro del processo di integrazione europeo e chiude la stagione dell’austerity”. “Certi atteggiamenti ‘negazionisti’ – ha specificato rivolgendosi chiaramente a Salvini, scettico sul fatto che le risorse arriveranno – si pongono oggettivamente contro l’interesse nazionale e rischiano maldestramente di disintegrare la fiducia degli italiani nell’Europa. Trovo grave che si alimenti strumentalmente un clima di sfiducia che non trova corrispondenza nella realtà”.

La dura replica di Matteo Salvini

Parole, quelle di conte, che non sono proprio andate giù a Salvini il quale poche ore dopo ha replicato al premier: “A creare sfiducia e a danneggiare l’Italia è Conte – ha dichiarato in un’intervista a Radio Bruno – che guida un governo complice di scafisti e venditori di morte che sta permettendo l’ingresso in Italia di migliaia di clandestini, anche positivi al Covid-19”. Facendo poi riferimento al tema dell’immigrazione per sottolineare che “è sotto gli occhi di tutti il disastro di questo anno senza Lega al governo. Però la democrazia prevede che gli italiani tornino a votare e noi siamo pronti anche domani”.