Turista si fa un selfie sedendosi sulla statua del Canova e le spezza le dita del piede

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:14

spezzate le dita della statuaUn episodio clamoroso, come lo ha definito Sgarbi, quello avvenuto al museo di Possagno: la statua del Canova è rimasta danneggiata a causa di un selfie

Voleva scattarsi un selfie davanti all’opera d’arte e così, incurante del suo valore artistico e culturale, si è seduto sulla statua danneggiandola. Il fatto è avvenuto al museo Canova di Possagno, in provincia di Treviso e ha per protagonisti un turista e la statua di Antonio Canova “Paolina Borghese“. Il danno è rilevante: l’uomo, austriaco, le ha spezzato le dita del piede e quando si è reso conto di quello che ha fatto si è dato alla fuga. Ma le telecamere di sorveglianza dovrebbero averlo ripreso e sarà compito delle autorità identificarlo e rintracciarlo.

La denuncia di Vittorio Sgarbi

Sul caso è intervenuto Vittorio Sgarbi, presidente della Fondazione Antonio Canova: “Dopo la riapertura dei musei, e tra questi il Museo Gypsotheca di Possagno si registra un episodio clamoroso, che non viene da visitatori italiani, né da extracomunitari, ma da un incosciente turista austriaco che ha ritenuto di mettersi in posa per una foto di opportunità sedendosi sulla Paolina Borghese, spezzandole le dita del piede”. Sgarbi ha aggiunto: “Chiedo chiarezza e rigore alle forze dell’ordine e alla magistratura, individuando con gli strumenti di sicurezza il vandalo incosciente, e non consentendogli di rimanere impunito e di rientrare in patria. Lo sfregio a Canova è inaccettabile”.

La statua in gesso si trova nel museo sin dal 1829 portata qui dal fratello di Canova, monsignor Gianbattista Sartori, in seguito alla decisione di vendere lo studio romano del fratello, deceduto. La statua ha subito un restauro integrativo nel 2004 da parte della Fondazione Canova di Possagno con la partecipazione di Industrie Cotto Possagno. Nel 1917 infatti rimase seriamente danneggiata a causa dei bombardamenti della battaglia del Monte Grappa.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!