Caffè, tutto ciò che si deve sapere: quanto ne puoi bere? Cialde o capsule? Come conservarlo?

Caffè vari

Per tantissimi italiani quello del caffè è una tradizione irrinunciabile.

Il caffè mattutino, per svegliarsi; il caffè dopo pranzo, per digerire; e per qualcuno anche il caffè dopo cena (ma meglio comunque un decaffeinato).

Ma sappiamo davvero quali sono le proprietà del caffè? Quanto caffè fa bene o quanto inizia a far male?

In questo articolo tratteremo brevemente alcuni aspetti, consci che sul caffè ci si potrebbe scrivere un libro

Quanti caffè al giorno

Iniziamo dal numero di caffè al giorno.

Il numero massimo suggerito, per chi non ha problemi cardiaci, è di 4-5 caffè al giorno.

Una tazzina di caffè contiene dai 50 ai 100 mg di caffeina e il suo effetto stimolante inizia un’ora dopo l’assunzione (quindi quelli che si sentono svegli subito dopo averlo bevuto stanno soltando sfruttando l’effetto placebo).

Un caffè va bene quindi anche la sera, purché non sia tardi, purché si soffra di insonnia cronica e purché non si superino 300-400 milligrammi di caffeina nell’arco dell’intera giornata.

Caffè: cialde o capsule?

La differenza, innanzitutto, sta nella quantità di miscela presente all’interno:

le cialde contengono tra i 7 e i 7,5 grammi di miscela, le capsule fra i 5 e i 6.

E se le cialde quindi contengono una maggior quantità di miscela, hanno il vantaggio che vanno gettate nell’umido mentre le capsule – in alluminio o plastica – non sono riciclabili. Fanno eccezione le capsule biodegradabili, che per adesso però sono una eccezione.

LEGGI ANCHE => Crema di caffè con panna e senza panna: la ricetta per farla in casa

Come conservare il caffè?

Ultimo punto legato al conservare il caffè.

Al riguardo, ci sono più scuole di pensiero e c’è chi ritiene che conservarlo al freddo sia meglio per mantenere l’aroma.

Ebbene, qualora mettiate il caffè macinato in frigo è fondamentale che lo mettiate in un barattolo ermetico, perché il frigo è pieno di odori che possono alterare l’aroma del caffè.

E quello sarebbe esattamente l’opposto di quanto vorreste ottenere conservando il caffè al fresco.