Dramma al resort: ragazzino si avvicina troppo ad una gabbia con due orsi e viene sbranato

L’11enne Nikita, dopo essersi avvicinato troppo al recinto, è stato trascinato nella gabbia e sbranato dai due orsi. Si era avvicinato per mostrarsi coraggioso con due coetanee 

Terribile incidente in Russia, nella località del Mar Nero a Sochi (nota per aver ospitato le Olimpiadi invernali nel 2014) dove un bambino di 11 anni, Nikita, è stato sbranato e ucciso da due orsi bruni che lo hanno trascinato nella loro gabbia. L’ 11enne stava mettendo in mostra il suo coraggio davanti a due ragazzine – provocando i due animali e schiaffeggiandoli le zampe; quando però ha tentato di fare un selfie, Nikita si è avvicinato troppo alla gabbia.

E’ stato sbranato davanti alle due ragazzine

Una volta vicino alla gabbia per Nikita non c’è stato scampo: i due orsi bruni lo hanno afferrato e lo hanno ridotto a brandelli sotto gli occhi delle ragazze – all’incirca la stessa età della vittima – che hanno assistito con orrore alla crudele morte del loro amico indifeso, scagliato attorno alla gabbia.

Le ragazze hanno chiesto aiuto e chiamato i loro genitori, ma quando l’aiuto è arrivato era troppo tardi per salvare Nikita. Il personale del resort ha ucciso entrambi i predatori in modo da poter recuperare il corpo immobile e insanguinato del ragazzo. Un serie di ambulanze giunte sul posto ha confermato la sua morte poco dopo le 18:00 di martedì. Gli psicologi stanno ora lavorando con le ragazze traumatizzate.

Le dinamiche dell’aggressione

Secondo quanto riferito da alcune testate locali, il cancello esterno della gabbia degli orsi era stato lasciato “sbloccato”: Nikita entrò dentro, per poi essere tirato dentro la gabbia interna attraverso un buco scavato dagli orsi sotto le sbarre.

Testimoni oculari hanno affermato che il ragazzo aveva “provocato gli orsi”, schiaffeggiandoli le zampe. Un testimone ha detto: “Ha aperto il cancello, è entrato, volendo fare una foto”. Contro i proprietari del resort è stato avviato un procedimento penale per “aver causato la morte per negligenza”.

Il suo prozio Vladimir Mikhailov ha detto “Era con due amiche, una delle quali un po ‘più grande… Penso che volesse mettersi in mostra davanti alle ragazze” e ha aggiunto “c’è una doppia gabbia e le persone gettano cibo nello spazio tra due gabbie. È andato in questo spazio e gli orsi l’hanno preso”.

Leggi anche -> Bimbo aggredito dall’alligatore in Florida, ritrovato il corpicino senza vita

Leggi anche -> Mette al mondo un bimbo e lo abbandona in un campo: divorato dai cani

Leggi anche -> Coccodrillo uccide e mangia un bambino di 10 anni, papà recupera i suoi resti: è orrore nel sud-est asiatico