Aggredita una mamma che aveva richiesto il distanziamento sociale per proteggere il figlio trapiantato: “Il Covid non esiste”

Aggressione verbale subita da una mamma da parte di due turiste sulle spiagge della Toscana. La donna voleva proteggere il figlio trapiantato.

Una mamma di un bambino che ha ricevuto da poco un trapianto è stata aggredita verbalmente in spiaggia da due turiste. La donna aveva richiesto il mantenimento della distanza minima di sicurezza per proteggere suo figlio. L’episodio è avvenuto sulle coste della Toscana.

Stando a quanto riportato da ‘Il Tirreno’, le due turiste hanno aggredito verbalmente la mamma con queste parole: “Il Covid non esiste: niente distanze. Se tuo figlio è malato tienitelo in casa”.

“Il Covid non esiste: niente distanze”. Due turiste aggrediscono in spiaggia una mamma che voleva proteggere il figlio

Mamma subisce aggressione verbale da due turiste: “Il Covid non esiste”.

Come riporta il quotidiano ‘Il Tirreno’, le donne volevano beneficiare dell’ombra sotto la quale erano ubicati la mamma e il figlio. A quel punto la signora ha chiesto alle turiste il mantenimento delle distanze anti Covid, spiegando come suo figlio avesse da poco subito un trapianto. Le turiste hanno iniziato a inveire contro la donna.

Vedendo la signora in difficoltà, alcuni bagnanti presenti in spiaggia sono intervenuti per aiutarla e hanno allontanato le due turiste.