Grecia, vietata la macellazione dei cavalli : ecco cosa prevede la legge – VIDEO

Dal 29 luglio la Grecia ha vietato la macellazione dei cavalli, anche in Italia si vuole imporre lo stesso divieto

La macellazione dei cavalli dal 29 luglio è vietata in Grecia, a battersi per impedire l’uccisione dei cavalli le associazioni Hellenic Animal Welfare Federation e Ippothesis. Si sono battuti anche per l’uso e la produzione di carne, medicinali, pellame e prodotti simili.

Questo è ciò che prevede la legge: “È vietato l’allevamento e l’utilizzo di animali per i combattimenti e per le attività correlate. È vietato altresì allevare e utilizzare cani, gatti e cavalli per la produzione di pellicce, cuoio, carne o per la fabbricazione di medicinali o altre sostanze”.

Anche in Italia si cerca di ottenere lo stesso divieto sulla macellazione dei cavalli. Il presidente IHP, Sonny Richichi, ha detto: “Siamo felicissimi di questa notizia, e oltretutto è simbolico che giunga da quella che è considerata la culla della civiltà. Anche in Italia puntiamo a un obiettivo simile, sebbene partiamo da una situazione completamente diversa: da noi, a differenza della Grecia, c’è un grande consumo di carne di cavallo, alimentato da falsi miti e tradizioni becere, tanto da rendere il nostro Paese il primo in Europa sia per macellazioni di cavalli che per consumo di carne anche importata dall’estero.”

Richichi ha poi concluso dicendo: “Il nostro cammino sarà molto più arduo, visti gli enormi interessi in gioco, ma siamo fortemente determinati”.

Sara Fonte