Studentessa filma il mancato rispetto delle regole anti-covid a scuola e viene sospesa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:38

Una giovanissima studentessa della Texas ha filmato il mancato rispetto delle regole basilari anti covid ed è stata sospesa dall’istituto.

Gli Stati Uniti continuano ad essere il Paese con il maggior numero di contagi e di morti per Covid-19. In totale ci sono stati circa 4.900.000 contagi accertati (dati statistici rivelano che i numeri reali potrebbero essere circa il triplo) e circa 160.000 deceduti. Ogni giorno muoiono un migliaio di persone e la pandemia sembra tutt’altro che sotto controllo. In una situazione del genere si penserebbe che ci fossero delle regole ferree sul distanziamento sociale, sull’igiene e sull’utilizzo delle mascherine, ma non è così da per tutto.

Leggi anche ->Aggredita una mamma che aveva richiesto il distanziamento sociale per proteggere il figlio trapiantato: “Il Covid non esiste”

L’ultimo esempio che la pandemia in alcuni Stati americani non è stata presa seriamente è giunta da un liceo della Texas. Alcuni studenti hanno fotografato e filmato la situazione all’interno dei corridoi dell’istituto durante i primi due giorni di scuola. Quello che si vede è preoccupante, visto che c’è un fiume di studenti che cammina e si assembra nel corridoio senza indossare la mascherina.

Leggi anche ->Va a un Covid-party per dimostrare che il Coronavirus non esiste: complottista muore di Coronavirus

Le immagini in questione sono state viste dai genitori degli alunni che hanno aspramente criticato il dirigente scolastico della Paulding High School di Dallas. Questo ha risposto alle lamentele dei genitori che l’utilizzo delle mascherine e del distanziamento sociale sono “fortemente consigliati” e non obbligatori, dunque che la decisione di indossare gli indumenti protettivi viene lasciata ai singoli.

Assembramenti senza mascherina a scuola, studentessa denuncia con un video e viene sospesa

 

Uno dei due studenti che ha denunciato la mancanza di rispetto delle regole è stata Hannah Watters, 15 anni. L’aver pubblicato il video su Twitter, però, le è costato la sospensione dall’istituto. Per il regolamento della scuola, infatti, è vietato a qualsiasi studente di postare immagini e video all’interno dell’Istituto senza una previa autorizzazione da parte dell’amministrazione.

Intervistata da ‘Buzzfeed‘, la ragazza ha ammesso di aver infranto una regola scolastica, ma ha anche detto che l’intento di quel video le sembrava più importante della regola stessa: “Mi piacerebbe dire che questo mi sembra un problema buono e necessario. La mia più grande preoccupazione non riguarda solamente la mia sicurezza, riguarda la sicurezza di tutti, poiché dietro ad ogni insegnante, alunno o membro dello staff ci sono famiglie e amici, voglio che tutti loro siano al sicuro“.

La famiglia di Hannah ha già impugnato la sospensione legalmente affinché venga revocata. Richiesta che a quanto pare ha avuto già il suo effetto, visto che la stessa adolescente ha comunicato sul suo profilo Twitter che a partire dal prossimo lunedì potrà tornare tra i banchi di scuola.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!