Le campane sono troppo rumorose: aggredisce parroco e sagrestano, poi fugge

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:06

campane troppo rumorose, aggredisce il preteIl suono delle campane lo ha fatto diventare aggressivo: un 49enne si è scagliato contro il parroco ed il sagrestano, arrivando alle mani prima di darsi alla fuga

Forse il gran caldo ha fatto la sua parte ma quanto accaduto nel comune di Bonea, in provincia di Benevento, ha davvero dell’incredibile. Un uomo di 49 anni è arrivato alle mani per “colpa” delle campane della chiesa. A suo dire suonano troppo spesso e sono eccessivamente rumorose: nella serata del 7 agosto, è uscito di casa raggiungendo la chiesa, infuriato, e scagliandosi contro il parroco. La notizia è riportata dall’Agi: sembra che il 49enne, peraltro già noto alle forze dell’ordine per un analogo episodio di violenza avvenuto in precedenza contro il sindaco del paese, non potendone più abbia aggredito prima verbalmente il prete ed il sacrestano per poi passare alle mani. Un’aggressione violenta nei confronti del sacerdote ed il suo collaboratore, increduli e sotto shock per quanto accaduto.

Colluttazione anche con i carabinieri

Poco dopo l’uomo è fuggito facendo perdere le sue tracce: ma sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Montesarchio, allertati da don Alfonso, ed immediatamente sono scattate le ricerche dell’aggressore, individuato dopo poche decine di minuti. L’arresto non è stato semplice: tra i militari e l’uomo è nata una colluttazione ma gli uomini delle forze dell’ordine sono infine riusciti a bloccarlo ed ammanettarlo. L’uomo violento si trova, su disposizione del sostituto procuratore di Benevento Maria Colucci, agli arresti domiciliari.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!