Candidatura Virginia Raggi 2021, arriva il via libera dei militanti su Rousseau. Di Maio: “In bocca al lupo”

Virginia Raggi potrà ricandidarsi alle elezioni comunali di Roma del 2021 (e come lei chiunque abbia già espletato due mandati all’interno di un consiglio comunale e/o municipale).

E’ arrivato il via libera dei militanti del Movimento 5 Stelle che hanno risposto in larga maggioranza favorevolmente alla possibilità di aggiungere un terzo mandato a chi ne ha avuti già due: il “sì” ha ottenuto 39.235 voti (l’80,1% dei votanti) contro i 9.740 per il “no” (il 19,9%).

Questo il quesito posto ai militanti su Rousseau alla vigilia di ferragosto:

“Sei d’accordo a impegnare il Capo Politico ed il Comitato di Garanzia a modificare il cosiddetto mandato zero, escludendo dal conteggio del limite dei 2 mandati elettivi, un mandato da consigliere comunale, municipale e/o Presidente di Municipio?”

Questo il commento di Luigi Di Maio una volta resi noti i risultati del voto:

Candidatura Virginia Raggi 2021, in attesa della scelta della base tutti stanno con la sindaca

Il giorno dopo l’annuncio della candidatura bis di Virginia Raggi – che sarebbe al terzo mandato, dopo uno in cui è stato all’opposizione ai tempi della sindacatura di Marino – la prima cittadina della Capitale incassa il sostegno di gran parte del Movimento.

La maggioranza capitolina sta tutta con la sua leader.

A partire dall’Assessore al Personale, Anagrafe e stato civile, Servizi Demografici ed Elettorali Antonio De Sants: “Ora puntiamo ad accelerare con forza, ad avere mani libere, sempre. I giochi di palazzo e le alchimie vecchia maniera non ci appartengono”.

Per proseguire con i consiglieri Paolo Ferrara, Teresa Zotta e Federica Daga.

Ma l’appoggio alla Raggi va anche più in là dei confini comunali.

Basti leggere il post al riguardo dell’ex Ministro della Salute Giulia Grillo

Last, but not least, da segnalare l’endorsement del padre putativo del Movimento – Beppe Grillo – che si è limitato ad un emblematico post su Twitter con una foto accanto alla Raggi corredata da un semplice #Daje

Candidatura Raggi 2021, le reazioni dei competitor

Decisamente spiazzati i competitor, dal PD alleato di governo agli ex alleati della Lega (che con Fdi e Fi cercano di trovare un nome che possa compattare il centrodestra: si parlava di Giulia Bongiorno, ma è solo una suggestione; come dall’altra parte quello di Valerio Carocci, il giovane leader dei ragazzi del Cinema America).

Ma per certo dalle parti del PD la candidatura della Raggi è tutt’altro che approvata.

Basta leggere il post su Twitter del vicesegretario dem Andrea Orlando

Virginia Raggi

“Ho deciso di ricandidarmi a sindaco di Roma”: l’annuncio di Virgina Raggi per l’elezione 2021

In barba ai non pochi detrattori e in barba al vincolo del secondo mandato, Virginia Raggi ha annunciato al Foglio la propria volontà di ricandidarsi alle comunali dell’anno prossimo, dopo averlo detto in video conferenza alla maggioranza grillina che governa il Campidoglio: “Ho parlato con la mia famiglia, ho parlato con i vertici del M5S: ho deciso di ricandidarmi a sindaco di Roma”.

Con una metafora alimentare, la prima cittadina della Capitale ha aggiunto: “Non ci sto ad apparecchiare la tavola per far mangiare quelli di prima. Sono convinta che dobbiamo andare avanti”.

Una scelta “per il bene della Capitale”, in un momento in cui gli avversari – tanto il centrodestra quanto il centrosinistra – non hanno stabilito chi candidare per provare a tornare al governo della Capitale (il centrodestra ha espresso l’ultimo sindaco con Gianni Alemanno, il centrosinistra con Ignazio Marino).

Queste le parole della Raggi, fortemente appoggiata soprattutto da Beppe Grillo – suo principale sponsor: “Una scelta contro i giochi di palazzo, ma dettata dal bene per la Capitale”.

Candidatura Virgina Raggi 2021, tocca ai militanti per la deroga al seconda mandato

Adesso toccherà ai militanti del Movimento 5 Stelle ratificare la candidatura: da statuto Vito Crimi, attuale capo politico, dovrà mettere ai voti su Rousseau la scelta di Raggi, per una eventuale deroga al secondo mandato.

Virginia Raggi è infatti stata consigliere d’opposizione nella consiliatura di Ignazio Marino (terminata nel 2015), oltre che sindaca a partire dal 5 giugno del 2016.