Coronavirus, una nuova mutazione spaventa gli esperti: “Fino a 10 volte più contagiosa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:20

coronavirus contagiosa mutazione Gli esperti affermano di aver trovato un nuovo ceppo del coronavirus che sarebbe fino a 10 volte più contagioso degli altri.

La mutazione, denominata D614G e osservata in altre parti del mondo, è stata riscontrata in almeno tre dei 45 casi di un cluster che si ritiene abbia avuto inizio in un ristorante.

Il proprietario dell’esercizio commerciale era rientrato dall’India senza rispettare i 14 giorni di quarantena. Per questo motivo, il governo malese lo ha condannato a cinque mesi di reclusione, oltre ad una cospicua multa.

Un altro ceppo è stato trovato in un gruppo che stava facendo rientro nel paese dalle Filippine. Il principale immunologo statunitense, il dottor Anthony Fauci, ha affermato che la nuova mutazione potrebbe facilitare un’ulteriore diffusione del coronavirus.

Ma per l’OMS la mutazione “non porta a casi più gravi”

Inoltre, si teme che il nuovo ceppo possa di fatto invalidare gli studi esistenti sui vaccini, rendendoli incompleti o inefficaci: lo rivela il direttore generale della Sanità malese, Noor Hisham Abdullah.

Come riportato dal Daily Star Online, la mutazione è diventata la variante più importante in Europa e negli Stati Uniti, anche se l’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che al momento non ci sono prove che suggeriscano che il ceppo porti a casi più gravi della malattia.

Anche un articolo pubblicato su Cell Press ritiene improbabile che la mutazione del Covid-19 abbia un impatto importante sui vaccini attualmente in fase di sviluppo.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!