La dichiarano morta dopo l’operazione, si risveglia dall’obitorio. L’incredibile caso di una 81enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:37

anziana signora obitorioUna pensionata si è improvvisamente risvegliata dopo un’intera notte passata nell’obitorio di un ospedale.

Zinaida Kononova, 81 anni, è stata dichiarata morta dopo un intervento chirurgico in Russia per rimuovere un’ostruzione intestinale. I medici hanno provveduto subito ad informare la famiglia dell’anziana signora, in modo tale da poter cominciare a pianificare il suo funerale.

L’81enne è stata portata all’obitorio dell’ospedale del distretto centrale di Gorshechensky all’1.10 del 14 agosto. Quasi sette ore dopo, alle 8 del mattino, una lavoratrice dell’obitorio ha vissuto quello che ha definito “il più grande shock della sua vita”. La dipendente ha infatti trovato l’anziana sdraiata sul pavimento, caduta nel tentativo di scendere dal tavolo dell’obitorio e fuggire via.

Un autista delle ambulanze dell’ospedale russo ha sentito il trambusto mentre entrava nell’edificio. La dipendente stava cercando di tranquillizzare la signora, che teneva la mano della lavoratrice chiedendole aiuto.

La famiglia sta pensando di denunciare l’ospedale

Zinaida è stata subito trasportata in terapia intensiva. L’ospedale ha chiamato sua nipote Tatiana dicendo che la nonna era ancora viva. La giovane si è precipitata in ospedale mentre una squadra di medici della capitale regionale Kursk si è recata presso l’ospedale russo.

Un medico e un anestesista hanno confessato alla famiglia di aver condotto Zinaida all’obitorio un’ora e 20 minuti dopo la sua morte, invece delle due ore previste dal regolamento.

La pensionata è stata trasferita a Kursk, dove riceverà ulteriori cure: lo riporta il Mirror.

Roman Kondratenko, medico capo dell’ospedale del distretto centrale di Gorshechensky, è stato sospeso in attesa delle indagini. I parenti dell’81enne stanno pensando di denunciare l’ospedale.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!