Coronavirus, la scoperta sull’ordine con il quale compaiono i sintomi: può salvare molte vite

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:18

ordine sintomi della Covid-19Sarebbe unico nel suo genere l’ordine in cui si presentano, nella maggior parte dei casi, i sintomi riconducibili alla Covid-19. Nessun nesso con altre malattia respiratoria

Nel corso di questi mesi e sin dall’inizio della pandemia di Coronavirus gli esperti e gli scienziati di tutto il mondo hanno individuato una ricca serie di sintomi riconducibili alla malattia respiratoria provocata da questo virus, la Covid-19. Alcuni di essi sono similari a quelli di altre patologie respiratorie o alla comune influenza ma l’ultima scoperta ha davvero dell’incredibile. Gli scienziati della University of Southern California hanno infatti accertato che l’ordine con il quale tali sintomi si presentano nella stragrande maggioranza dei casi è differente rispetto a quello di tutte le altre malattie respiratorie conosciute. La conferma è arrivata a seguito di uno studio, i cui risultati sono stati pubblicati su Frontiers in Public Health, nel corso del quale sono stati presi in esame 55.000 casi di Covid-19 in Cina e l’ordine dei sintomi è stato messo a confronto con una enorme quantità di casi di influenza ma anche di Sars e Mers.

Coronavirus, il primo sintomo è la febbre

È emerso che il primo sintomo della Covid-19 è prevalentemente la febbre seguita da tosse e dolore muscolare, poi nausea, vomito e diarrea. Un ordine molto diverso da quello dell’influenza che inizia quasi sempre con la tosse, poi seguita dalla febbre mentre nel caso di Mers e Sars la diarrea compare prima di nausea e vomito. Se vengono inclusi anche altri sintomi del Sars-Cov-2 come ad esempio la gola secca non viene modificato l’ordine dei primi quattro. Un elemento importante per poter fare una diagnosi sempre più accurata ed una conferma del fatto che misurare la temperatura è un importante metodo di screening. Joseph Larsen, tra gli autori dello studio, ha dichiarato: “L’ordine in cui si presentano i sintomi è importante. Conoscendo la progressione di ogni malattia i medici possono individuare precocemente se una persona ha con più probabilità il Covid-19 o un’altra patologia, prendendo decisioni migliori sul trattamento”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!